menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Variante inglese sempre più diffusa in Campania: presente in 9 campioni positivi esaminati su 10

Il rapporto del ministero della Salute, "Prevalenza delle varianti VOC (Variant Of Concern) in Italia: lineage B.1.1.7, P.1, P.2, lineage B.1.351, lineage B.1.525"

Il ministero della Salute ha pubblicato il rapporto "Prevalenza delle varianti VOC (Variant Of Concern) in Italia: lineage B.1.1.7, P.1, P.2, lineage B.1.351, lineage B.1.525" (aggiornato al 18 marzo). Da tale studio si evince che la cosiddetta ‘variante inglese’ del virus Sars-CoV-2 ha raggiunto la predominanza in Italia, con dato medio dell'86,7% (il 18 febbraio era al 54%) e valori oscillanti tra le singole regioni tra il 63,3% e il 100%. La ancora più temuta brasiliana è per fortuna ferma al 4,0% (0%-32,0%), mentre le altre monitorate sono sotto lo 0,5%.

La presenza delle varianti in Campania

 L’indagine ha visto la partecipazione di un elevato numero di laboratori distribuiti nella maggior parte delle aree del Paese e ha permesso di ottenere risultati relativi alla tipizzazione genomica su un numero significativo di campioni positivi sul territorio italiano. In Campania la variante inglese è stata individuata nell'88,9% dei campioni sequenziati. Mentre la variante brasiliana nell'1,5% dei campioni esaminati.

varianti in campania covid-2

Festività di Pasqua: la nuova ordinanza di De Luca

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento