Da Bergamo in vacanza a Procida: cacciati dall'isola

Due turisti sono stati identificati e fatti rientrare a Napoli

Sono arrivati questa mattina sull'isola per una vacanza ma appena è stata accertata la loro provenienza sono stati allontanati. È successo questa mattina a Procida dove due turisti bergamaschi erano sbarcati per alcuni giorni di vacanza. I due sono stati notati e identificati non appena hanno messo piede sull'isola. I vigili urbani hanno notato che provenivano dalla zona rossa dell'epidemia di Coronavirus e che si erano spostati nonostante il Dpcm emanato domenica.

Il rientro a Napoli 

Così sono stati fatti reimbarcare sul primo aliscafo disponibile e fatti ritornare a Napoli. I due erano risultati negativi ai controlli sanitari effettuati al Molo Beverello. Il sindaco dell'isola, Dino Ambrosino ha chiesto al prefetto e al presidente della Regione, Vincenzo De Luca che siano le compagnie di navigazione a occuparsi dell'identificazione di tutti i passeggeri dei propri natanti.

Tutti gli aggiornamenti sul Coronavirus 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Com'è morto Maradona: il chiarimento del medico legale

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

Torna su
NapoliToday è in caricamento