Da Bergamo in vacanza a Procida: cacciati dall'isola

Due turisti sono stati identificati e fatti rientrare a Napoli

Sono arrivati questa mattina sull'isola per una vacanza ma appena è stata accertata la loro provenienza sono stati allontanati. È successo questa mattina a Procida dove due turisti bergamaschi erano sbarcati per alcuni giorni di vacanza. I due sono stati notati e identificati non appena hanno messo piede sull'isola. I vigili urbani hanno notato che provenivano dalla zona rossa dell'epidemia di Coronavirus e che si erano spostati nonostante il Dpcm emanato domenica.

Il rientro a Napoli 

Così sono stati fatti reimbarcare sul primo aliscafo disponibile e fatti ritornare a Napoli. I due erano risultati negativi ai controlli sanitari effettuati al Molo Beverello. Il sindaco dell'isola, Dino Ambrosino ha chiesto al prefetto e al presidente della Regione, Vincenzo De Luca che siano le compagnie di navigazione a occuparsi dell'identificazione di tutti i passeggeri dei propri natanti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutti gli aggiornamenti sul Coronavirus 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

  • Nuova ordinanza di De Luca: pubblicato il testo e le linee guida (I DOCUMENTI)

Torna su
NapoliToday è in caricamento