Coronavirus, in arrivo trentamila test per attività di screening in penisola sorrentina

Dono della Msc Foundation alle sei amministrazioni comunali. In via di definizione logistica e criteri di selezione

Trentamila test antigenici, da utilizzare per individuare l’eventuale positività di cittadini della penisola sorrentina al Covid-19. 
I kit sono stati donati alle sei amministrazioni comunali dalla Msc Foundation, per volontà dell'armatore Gianluigi Aponte, patron del gruppo Msc - Mediterranean Shipping Company e presidente della Fondazione Sorrento, organismo di promozione e marketing territoriale.

“Ringrazio, a nome di tutti i sindaci, il comandante Aponte per avere raccolto il nostro appello - commenta il primo cittadino di Sorrento, Massimo Coppola - Con questa iniziativa potremo affiancare la Asl Napoli 3 Sud nell'attività di screening in chiave anti Codiv-19 sul nostro territorio. Un'attività che, alla luce della crescita della curva dei contagi, ci permetterà di intervenire con rapidità e combattere così più efficacemente la pandemia".  

In via di definizione la logistica relativa alla somministrazione dei test ed i criteri di selezione dei cittadini che potranno sottoporsi al tampone.
"Ovviamente la priorità sarà data alle fasce più deboli e quelle più a rischio - aggiunge Coppola -  Di questo e di altri aspetti ne discuteremo nell’ambito dell'assemblea dei sindaci. Tutto per stabilire tempi e modalità di attuazione del monitoraggio e per la successiva fase di analisi, con l’obiettivo di dare tempi certi e procedure sicure ai nostri concittadini".

I kit giungeranno nei prossimi giorni presso la sede della Fondazione Sorrento. 
“L'impegno del gruppo Msc per la sanità in penisola continua, dopo fornitura di mascherine e di dispositivi per la protezione individuale inviati a più riprese i questi mesi - interviene l'amministratore delegato della Fondazione Sorrento, Gaetano Milano - Intanto, per il prossimo anno, il presidente Aponte ha già richiesto di riservare capitoli di spesa da destinare ad eventuali investimenti per l'emergenza sanitaria". 

Intanto è allo studio dei sindaci un protocollo di intesa con la direzione generale dell’Asl Napoli 3 Sud, sulle modalità di accesso e di validazione dell’attività di screening, nei casi di eventuale positività del tampone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Sallusti ricorda Maradona: "Drogato, imbroglione, alcolista, sessista, evasore, comunista"

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Com'è morto Maradona: il chiarimento del medico legale

  • Revenge porn, arrestato un 43enne. Diffusi sui social video intimi con la moglie

Torna su
NapoliToday è in caricamento