Coronavirus, due tamponi positivi in Campania inviati allo Spallanzani

A renderlo noto il Governatore della Campania al termine di un incontro con i sindaci al Centro Direzionale di Napoli

De Luca

"E' di pochi minuti fa la notizia che abbiamo inviato dalla Campania a Roma un tampone risultato positivo e di un altro per il quale attendiamo riscontro. Sarà il Ministero, com'è giusto che sia, a dare comunicazione ufficiale". Così il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca su Facebook. Il Governatore ha parlato al termine di una riunione con i sindaci della Campania al Centro Direzionale di Napoli per fare il punto sulla situazione Coronavirus.  Domani - giovedì 27 febbraio - saranno resi noti i risultati. Intanto il Governatore della Campania ha deciso di chiudere tutte le scuole e le università per tre giorni. 

SCUOLE CHIUSE IN TUTTA LA REGIONE

Focolai "da migrazione"

"Non sono focolai campani, ma da `migrazione`". Lo ha detto Maurizio Di Mauro, direttore generale dell`Ospedale dei Colli, a Napoli, che comprende anche il Cotugno, centro di riferimento per le malattie infettive. E` dal Cotugno che sono stati inviati a Roma, all`Istituto superiore di Sanità, i due tamponi relativi ai casi di probabili positivi registrati oggi i cui risultati saranno noti nella giornata di domani. Si tratta di due donne, entrambe di ritorno dal Nord Italia.   "Una delle due pazienti verrà trasferita all`ospedale Cotugno di Napoli - ha affermato - l`altra, la paziente dell`ospedale di Vallo della Lucania, è al momento in isolamento, e non so se sarà trasferita da noi, al momento non abbiamo notizie in questo senso, probabilmente potrebbe essere disposto domani".   Le pazienti presentavano sintomi blandi quando si sono recate in ospedale. Le loro condizioni non preoccupano.  

Tamponi

Sono due i test che sarebbero risultati positivi al Coronavirus inviati a Roma dall'ospedale Cotugno. Le due donne sono una 24enne casertana (ora al Cotugno) e l'altra di Vallo della Lucania, in provincia di Salerno che opera come tecnico di laboratorio a Cremona e che due giorni fa ha fatto ritorno dai suoi familiari proprio a Vallo. E' stato ricostruito il percorso degli ultimi giorni delle due persone positive al tampone. Vengono entrambe dal Nord, una delle due si è presentata direttamente in ospedale, l'altra risulta asintomatica.

Nervi saldi

"Dobbiamo tenere nervi saldi, spiegare bene cosa sta succedendo". Lo ha detto Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, al termine della riunione con i sindaci per fare il punto sul Coronavirus. "La soglia di attenzione diventa più alta - ha affermato in riferimento al probabile test positivo inviato allo Spallanzani - ma aspettiamo che il Ministero ci dia una conferma perché potremmo parlare a vuoto".

Scuole chiuse

Le scuole a Napoli rimarranno chiuse sino al 29 febbraio come annunciato da de Magistris per importanti operazioni di disinfestazione e sanificazione degli edifici.

Piano della Regione

La Regione Campania, come annunciato da Vincenzo De Luca ieri, ha predisposto un piano per fronteggiare il Coronavirus. Il Governatore non ha escluso piani b e c ove fosse necessario.

AGGIORNAMENTI SU CASERTANEWS E SALERNOTODAY

cor-del-3

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

Torna su
NapoliToday è in caricamento