Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Coronavirus, il sindaco di Somma Vesuviana: "Quarantena per chi sta ancora arrivando in stazione dal nord"

Secondo caso di positività al Covid-19 per il paese vesuviano. L'appello del sindaco:"No alle cene con amici e spesa da non fare tutti i giorni"

Il Coronavirus non risparmia Somma Vesuviana. Registrato ieri il secondo caso nel paese vesuviano, a fronte di 400 positivi in tutta la Campania fino al 15 marzo.

Il sindaco di Somma Vesuviana, Salvatore Di Sarno ha lanciato un appello ai propri concittadini che stanno tornando anche in queste ore dalle città del nord: "So di gente con le valige che arriva alla stazione. Chi viene dalle zone critiche deve mettersi in quarantena. C’è il secondo caso di Coronavirus a Somma Vesuviana. Dobbiamo stare a casa. C’è gente che addirittura si reca a casa di amici a cena per stare insieme. Non si può e non si deve fare. Anche la spesa, dovete farla non giorno per giorno ma dovete fare la spesa di tutta la settimana o anche per due settimane. All’interno dei parchi o dei condomini, ci sono famiglie che si riuniscono con altre famiglie. Mi dicono anche di gente che arriva con le valigie alla stazione e si fa venire a prendere con le macchine. Ora basta. Adesso ci saranno misure ancora piu’ restrittive su tutto il territorio comunale”.

Il sindaco promette anche tollerana zero per i datori di lavoro che non tutelano i propri operatori a livello di sicurezza, non fornendo i Dpi adeguati alla loro sicurezza personale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il sindaco di Somma Vesuviana: "Quarantena per chi sta ancora arrivando in stazione dal nord"

NapoliToday è in caricamento