Coronavirus, scatta lo sciopero alla Fca di Pomigliano

Secondo alcune decine di operai, non sarebbero rispettate le norme in materia di contrasto al contagio diramate dal Governo

Uno sciopero spontaneo, di oltre un'ora, si è verificato stamane presso lo stabilimento Fca di Pomigliano d'Arco.

Diverse decine di operai, addetti di una linea di montaggio, hanno incrociato le braccia contro la mancata attuazione delle norme sul Coronavirus nella fabbrica.

I fautori della protesta lamentano la mancata osservanza delle misure di sicurezza disposte dal Governo e la carenza di mascherine.

La Fiom ha deciso di coprire lo sciopero degli operai, tornati al lavoro in attesa di un incontro con la dirigenza aziendale. Questo dovrebbe svolgersi nel pomeriggio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dimagrire velocemente: la dieta Kempner per perdere fino a 20 chili in un mese

  • Reddito di Cittadinanza, in 24 trovano lavoro: ecco cosa faranno

  • Coronavirus, Campania zona gialla da lunedì 18 gennaio: l'indice Rt è inferiore a 1

  • Il gelo invade la Campania: arriva la prima neve su Napoli

  • Campania zona gialla, ristoranti e bar con servizio al tavolo e al via i saldi invernali

  • Acqua, bicarbonato e limone: benefici e controindicazioni

Torna su
NapoliToday è in caricamento