Pozzuoli, 116 nuovi positivi al Covid: “Ora basta, così non andiamo da nessuna parte”

Lo sfogo del sindaco Vincenzo Figliolia: "Nonostante tutte le raccomandazioni, i divieti e i controlli, anche sabato sono stati registrati diversi assembramenti"

"I numeri di oggi non hanno bisogno di molte parole. Abbiamo 116 nuovi casi positivi al Covid-19 e 14 guariti definitivamente. Nonostante i divieti e nonostante i controlli anche sabato sono stati registrati diversi assembramenti, in particolare nel tardo pomeriggio. Nonostante tutte le raccomandazioni. Così non andiamo da nessuna parte". Questo lo sfogo del sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia, che nella tarda serata di sabato ha aggiornato via social, come di consueto, la cittadinanza sul contagio da Coronavirus nel comune puteolano.

Il primo cittadino già nei giorni scorsi aveva messo in campo una serie di misure restrittive per il contenimento della diffusione del Covid, tra cui la chiusura del lungomare: "Con i capigruppo di maggioranza e con il Centro operativo comunale di Protezione civile valuteremo ulteriori stringenti provvedimenti. Ora basta! Le ambulanze sono introvabili, impegnate in attesa che si liberino posti al pronto soccorso, e gli ospedali sono saturi, ed intanto c'è gente con crisi respiratorie e gente che è in casa, ed anche se con pochi sintomi, sta soffrendo. Abbiamo rispetto almeno di noi stessi!", conclude Figliolia. 

boll-pozz-7-nov-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Sallusti ricorda Maradona: "Drogato, imbroglione, alcolista, sessista, evasore, comunista"

Torna su
NapoliToday è in caricamento