menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid-19, allarme in due Rsa nel napoletano: 36 i positivi

Dodici i contagiati a Somma Vesuviana e 24 i positivi ad Ischia (19 anziani e cinque operatori di una Rsa)

Le condizioni sanitarie degli anziani ospiti delle Rsa preoccupano anche nel napoletano. Dodici dei 127 anziani ospiti della struttura residenziale "Santa Maria del Pozzo" di Somma Vesuviana sono da ieri ricoverati al Covid Hospital di Boscotrecase. I 12 pazienti sono risultati positivi dopo un controllo effettuato dagli operatori dall'Asl Napoli 3 Sud, allertati in seguito alla presenza di sintomi sospetti negli ospiti della struttura. Gli operatori della Asl hanno sottoposto tutti i pazienti ai tamponi. Nessuno degli anziani presenta sintomi gravi e tutti respirano autonomamente.

La nota dell'Asl Napoli 3 Sud

"L'intervento voluto dalla direzione Asl Napoli 3 Sud si inquadra nel programma di prevenzione della diffusione del virus tra la popolazione fragile, con particolare riferimento agli anziani ospiti delle residenze sanitarie assistite. Una strategia che già durante i giorni scorsi ha permesso il raggiungimento di ottimi risultati sul piano del contenimento del contagio in diversi centri presenti sul territorio aziendale. Sono anche già attivi a Castellammare di Stabia e Sant'Antonio Abate (distretti sanitari Asl Napoli 3 Sud 53 e 58) i camper delle Unità speciali di continuità assistenziale (Usca) con il compito di monitorare i pazienti Covid presso le proprie abitazioni".

Criticità ad Ischia

Problemi anche in una Rsa di Ischia. Sono 19 i pazienti e 5 gli operatori positivi al Coronavirus nella Rsa "Villa Mercede" di Serrara Fontana. Il sindaco di Serrara Fontana, Rosario Caruso: "Non è possibile trasferire i pazienti in altra struttura o in ospedale in quanto il responsabile Covid e la dirigenza mi hanno riferito che i pazienti sono in condizioni buone e tali da non necessitare di cure ospedaliere, pertanto eventuali spostamenti andrebbero unicamente ad incidere in senso negativo sul loro stato fisico". L'età degli anziani positivi infatti è compresa tra i 70 e i 100 anni. Il sindaco ha anche chiesto al direttore generale della Asl Napoli 2 Nord infermieri e operatori socio sanitari di supporto alla struttura. La piazza antistante la Rsa è stata interdetta al traffico (potrà accedere solo il personale sanitario).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento