Coronavirus, positivi altri 7 tamponi: i casi campani potrebbero salire a 11

Si attende come nei precedenti casi la conferma da parte dell'Istituto Superiore di Sanità. Tutti di Napoli, i 7 potrebbero essere collegati alla persona positiva già individuata in città, ora in quarantena domiciliare

Si allarga il numero di contagiati da coronavirus in Campania. Altri sette tamponi - per i quali, come per gli altri finora positivi, si attende la conferma da parte dell'Istituto Superiore di Sanità - sono risultati positivi. A darne notizia è la task force della Regione Campania che sta affrontando l'emergenza. Se fosse confermata la positività alle ulteriori analisi, sarebbero 11 i casi totali.

Il ministero conferma il quarto caso

Oggi sono stati esaminati all'ospedale Cotugno oltre 70 tamponi. Secondo le prime notizie i sette positivi sono tutti di Napoli, e potrebbero essere collegati alla persona positiva già individuata in città, ora in quarantena domiciliare.
Tutti e 7 i nuovi potenziali casi sono in buone condizioni e si trovano anch'essi in quarantena domiciliare.

I casi accertati dal Ministero della Salute

Quattro, i casi fin qui accertati dal Ministero. Il tampone che aveva dato esito positivo, il quarto, è diventato ufficialmente caso di coronavirus una volta ottenuta la conferma dall'Istituto Superiore di Sanità. Gli altri tamponi controllati fino alle 15, erano invece negativi.

I positivi in Campania

I casi di coronavirus in Campania sono quindi un giovane del beneventano, una 24enne casertana, una ragazza di Vallo della Lucania, in provincia di Salerno che opera come tecnico di laboratorio a Cremona e che alcuni giorni fa aveva fatto ritorno dai suoi familiari proprio a Vallo, e un avvocato 50enne napoletano, che ha raccontato di aver dovuto insistere affinchè gli venisse fatto il tampone, affermazione contestata dall'Asl, che segue il caso. Il 50enne è a casa perchè le sue condizioni non richiedono l'ospedalizzazione. Sotto screening anche persone che sarebbero entrate in contatto con l'avvocato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

De Luca: "Non è l'Aids, ne va solo bloccata la diffusione"

La task force della Regione

In Campania il presidente Vincenzo De Luca ha istituito una task force finalizzata ad assicurare il coordinamento delle azioni di prevenzione e gestione dell’emergenza. Opera in collegamento con il Dipartimento di Protezione Civile Nazionale, gli Uffici Territoriali di Governo, l’Ufficio Scolastico Regionale, l’Istituto Superiore di Sanità e le altre istituzioni competenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio al Castello delle Cerimonie in tv? Arriva il chiarimento

  • Lutto nel cuore di Napoli, muore a 30 anni l'attore O' gemello

  • Le statue di Palazzo Reale: la storia degli otto re del Pebiscito

  • Temporali d'agosto in arrivo a Napoli: temperature giù di 10 gradi

  • I 5 migliori ristoranti di pesce di Pozzuoli

  • Ritrovata dopo 24 ore di ricerche, Claudia è in coma farmacologico

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento