menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Ansa

Foto Ansa

Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 16 aprile a Napoli e provincia

Le notizie in diretta sul Covid-19

Gli aggiornamenti di giovedì 16 aprile 2020 sull'emergenza sanitaria Covid-19 a Napoli e provincia.

22.30 - Nuovo bollettino dell'Unità di crisi, 64 positivi

Coronavirus, i casi in Campania 16 aprile 2020
L'Unità di Crisi della Regione Campania ha comunicato alle 22 i dati sull'emergenza Covid-19. I tamponi analizzati oggi sono in totale 2.401, numero molto sopra la media di queste settimane. Risultano 64 positivi, dato relativamente confortante appunto considerando i più di 2mila test effettuati. Il totale complessivo dei positivi in Campania è quindi di 3.951, a fronte di un complessivo di tamponi analizzati ora giunto a 43.697 unità.
otrebbe interessarti: https://www.napolitoday.it/cronaca/bollettino-regione-campania-coronavirus-16-aprile.html Tutti i dati.

21.30 - Ascierto e la Fase 2

"Vorrei vedere i numeri e, soprattutto, vorrei che fossero effettivamente in discesa”. Così Paolo Ascierto, direttore dell’Unità di Oncologia dell’istituto Tumori del Pascale di Napoli, a proposito della Fase 2 del lockdown in un suo intervento "virtuale" organizzato dal Rotary Club Aversa Terra Normanna. Le parole del medico partenopeo cui si deve il protocollo di sperimentazione in Italia del Tocilizumab.

20.30 - Ospedale di Pozzuoli, altri 3 infetti

Novità dagli ultimi tamponi effettuati sul personale del Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli: ci sono altri tre casi con un totale degli infetti che è ora di 31 persone. Prosegue la sanificazione del nosocomio. La situazione.

19.30 - Regione, primi incontri per la Fase 2

Sono stati confronti utilissimi e va sottolineato con soddisfazione lo spirito di collaborazione e di responsabilità manifestato da tutti". Così il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca a proposito del dialogo iniziato oggi con i rappresentanti dell’Associazione Costruttori, con i balneatori e rappresentanti di chi opera nell'ambito dei cantieri navali.

19.00 - Buoni-spesa, pubblicata la graduatoria

Mentre il Comune di Napoli ha pubblicato la graduatoria degli aventi diritto ai buoni-spesa, è dibattito su come distribuire i restanti 4,5 milioni stanziati dal Governo.

18.30 - Mascherine dalla Cina a Napoli, la donazione

Cinquantamila mascherine, sono arrivate oggi a Palazzo San Giacomo donate da Zhengzhou in nome dell'amicizia che lega le due città. I dettagli sulla distribuzione.

18.00 - Al Cardarelli non fu assenteismo: archiviato il processo

Secondo il Giudice per le Indagini Preliminari "emerge l'infondatezza delle acquisite notizie di reato, stante la verificata correttezza dei comportamenti del personale della struttura sanitaria". Su 739 medici solo 33 erano malati

17.20 - Napoli, sei nuovi casi

Il nuovo bollettino dell'Asl di Napoli. Ieri 816, oggi 822. La crescita è costante ma su ritmi tutto sommato contenuti

17.00 - Il riparto provincia per provincia

16.30 -  Al via la distribuzione di 500 mila mascherine nelle farmacie campane

Comincia da oggi la distribuzione alle farmacie della regione delle prime 500.000 mascherine acquistate dalla Regione Campania. Questo primo blocco, come da protocollo con Federfarma e Assofarma, sarà distribuito prioritariamente alle fasce deboli partendo dall'esenzione ticket, alle persone anziane, e a quelle che hanno terminato la quarantena. Dall'inizio della settimana prossima poi, le mascherine saranno distribuite a tutte le 1.800 farmacie della Campania e, progressivamente, ai medici di famiglia, e quindi alle famiglie campane prima di renderne obbligatorio l'uso per tutti, all'esterno delle abitazioni, in vista dell'imminente Fase 2.

16.00 - Sei casi in una residenza per anziani a Ischia

Si attende ancora il tampone post mortem a una donna ricoverata in prima battuta al Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli (circa 30 casi) e poi deceduta al Rizzoli di Ischia. "Ma i sei contagiati stanno bene"

15.40 - Da oggi al Cotugno possibili tremila tamponi al giorno

Dopo l'annuncio di De Luca di ieri, che ha parlato di screening di massa necessari per l'avvio della fase 2, che prevede un allentamento delle misure restrittive, è arrivata l'importante dichiarazione di Maurizio Di Mauro, direttore generale dell'azienda dei Colli a cui afferisce l'ospedale Cotugno di Napoli: "Da oggi ci attesteremo su un numero di tremila tamponi al giorno al Cotugno". Quindi solo l'ospedale delle malattie infettive effettuerà più tamponi di quelli realizzati giornalmente finora da tutti i centri ospedalieri autorizzati ad eseguirli.

15.00 - Morto Sepulveda, il cordoglio del sindaco de Magistris

Lo scrittore cileno vittima del Covid-19. "Addio maestro di profondità e poesia", scrive il sindaco per ricordare lo scrittore morto per le conseguenze del Covid-19

13.00 - Ancora una vittima a Torre del Greco: è la 18esima

Torre del Greco piange ancora una vittima del Coronavirus, la 18esima dall'inizio dell'emergenza. A perdere la vita è stato Gennaro Di Rosa, 60enne che viveva nella località “Postiglione”, nel quartiere di Santa Maria la Bruna. L'uomo è morto questa mattina all'ospedale di Boscotrecase dove era ricoverato. Aveva contratto il virus assistendo la madre 90enne, anch'ella infettata e deceduta a causa del virus.

12.00 - "Asl di Pianura chiusa per contagio di Covid-19": ma è falso allarme

Il consigliere della IX Municipalità Strazzullo diffonde la notizia che l'Asl di Pianura potrebbe essere stata chiusa per contagio del personale. La rettifica della IX Municipalità: "Chiusa per evitare commistioni"

11.20 - Da un mese in ospedale con il Coronavirus a 27 anni: "E' un'odissea che non auguro a nessuno"

"Notti insonni, incubi, febbre alta, bruciore atroce ai bronchi e ai polmoni, agitazioni, crisi respiratorie, ossigeno indispensabile h24, braccia bucate e piene di lividi, dolori ovunque, impossibilità ad alzarsi dal letto, flebo e terapie continue". La testimonianza di Luigi Cerciello dal letto di ospedale.

10.15 Muore ostetrica positiva al Covid-19: lascia due figli

"Con profonda tristezza comunico il decesso della dottoressa Maria Rosaria Esposito, giovane ostetrica che dopo un mese e mezzo di terapia intensiva ha ceduto il passo a questo maledetto virus. A facilitare purtroppo questo dannato una pregressa patologia congenita della paziente. Al marito Nunzio ed ai due figli va il nostro caloroso ed affettuoso abbraccio. Rip". E' la nota con la quale Francesco Ranieri, sindaco di Terzigno rende noto il decesso dell'ostetrica avvenuto dopo un mese e mezzo di degenza presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria “Federico II” di Napoli (Secondo Policlinico). Aveva solo 47 anni, era di origini di Torre Annunziata e lavorava presso un noto presidio sanitario di Pompei.

9.40 "Siamo sfortunati, rispettano le regole": bufera sull'inviata Rai

Polemiche sulla trasmissione Agorà dopo che l'inviata a Napoli è apparsa in difficoltà perché costretta a raccontare "una città deserta" ma che fino a pochi minuti prima - secondo lei - "era piena di auto". Arrivano le scuse

9.00 - L'attacco di de Magistris a De Luca e Conte 

"Tra Conte e De Luca si fa un po' la corsa a chi fa l'ordinanza più originale". Lo ha detto il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, intervenuto a "Stasera Italia" su Rete4, parlando del divieto di consegna a domicilio di pasti caldi, stabilito da un'ordinanza del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. Un divieto che, secondo de Magistris, è "assolutamente illogico e insensato

8.00 - Decimo caso a Torre Annunziata

Sale a dieci il numero dei contagi da Coronavirus a Torre Annunziata. Cinque le persone attualmente positive: quattro quelle ricoverate presso i Covid-Hospital della Regione Campania, mentre l’ultima in ordine di tempo si trova in quarantena presso la propria abitazione. Sono due i soggetti guariti e tre quelli deceduti. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati effettuati 151 tamponi sul territorio cittadino. Trenta, invece, le persone che si trovano in isolamento domiciliare. Sale a 2.026 il numero dei cittadini controllati dalle forze dell’ordine, 42 dei quali sanzionati per aver violate le misure restrittive adottate da Governo e Regione.

07.00 - Il bollettino: 80 nuovi casi accertati

L'Unità di Crisi della Regione Campania comunica che sono pervenuti i seguenti dati per la giornata di mercoledì 15 aprile:

- Ospedale Cotugno di Napoli: sono stati esaminati 553 tamponi di cui 38 risultati positivi;

- Ospedale Ruggi di Salerno: sono stati esaminati 220 tamponi di cui 5 positivi;

- Ospedale Sant'Anna di Caserta: sono stati esaminati 54 tamponi, di cui nessuno positivo;

- Ospedale Moscati di Avellino: sono stati esaminati 174 tamponi di cui nessuno positivo;

- Ospedale San Paolo di Napoli: sono stati esaminati 80 tamponi di cui 9 positivi;

- Azienda Universitaria Federico II: sono stati esaminati 86 tamponi di cui 3 positivi;

- Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno: sono stati esaminati  410 tamponi di cui 23 positivi;

- Ospedale di Nola: sono stati esaminati 31 tamponi, di cui 2 positivi;

- Ospedale San Pio di Benevento: sono stati esaminati 79 tamponi, nessuno positivo;

- Ospedale di Eboli: sono stati esaminati 75 tamponi di cui nessuno positivo.

Sono 80, dunque, i nuovi casi di positività in Campania nella giornata del 15 aprile, su un totale di 1762 tamponi analizzati nelle ultime 24 ore.

Sale a 3887 il totale complessivo dei positivi nella nostra regione, a fronte di 41.296 test effettuati. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento