Coronavirus nel nolano: nuovi positivi a Camposano e Cicciano, a Cimitile il sindaco chiude un parco

La situazione contagi nel nolano: le decisioni dei sindaci e gli appelli alla cittadinanza

(foto Ansa)

Nuovi casi di positività al Coronavirus si sono registrati negli ultimi giorni nel nolano, dove i sindaci della zona continuano a lanciare appelli alla cittadinanza a fare molta attenzione e a rispettare le norme sanitarie di prevenzione e contrasto al Covid-19.

Tre i nuovi positivi a Camposano, come comunicato dall'amministrazione comunale alla cittadinanza nelle ultime ore: "Ci è giunta comunicazione dall’Asl di tre nostri concittadini, purtroppo, positivi al Covid-19. A loro auguriamo una pronta guarigione e invitiamo tutta la cittadinanza a prestare grande attenzione nel rispettare le norme sanitarie imposte: indossare la mascherina nei luoghi chiusi e all’aperto in caso di assembramenti, lavare e disinfettare regolarmente le mani. Vi invitiamo inoltre a seguire solo ed esclusivamente le comunicazioni ufficiali degli organi preposti", la nota a firma del sindaco Francesco Barbato.

Tre casi di positività anche a Cimitile, tutti collegati familiarmente fra loro, come reso noto dal comune. Tra loro c'è una bambina che ha frequentato un campo scuola estivo sul territorio fino al 24/07/2020 e si è provvedduto a richiedere i tamponi naso faringei a tutti i bambini e ai dipendenti della struttura in organico che hanno avuto contatto con la piccola. 

"La minore, così come tutti i familiari stretti, era già in quarantena, predisposta dalla stessa Asl, unico organo competente a mettere in atto tutto quanto serva per risalire alla rete di familiari e di contatti coi casi positivi da sottoporre a tampone o per i quali vada predisposta la quarantena", rende noto il comune di Cimitile. 

Intanto il sindaco Nunzio Provvisiero ha predisposto una sanificazione su tutto il territorio comunale e ha disposto la chiusura del Parco di Via Velotti, stante i nuovi casi conclamati di Covid-19, temporaneamente. 

Nuovi casi di positività anche a Cicciano, che sarebbero collegati ad un funerale svoltosi circa una settimana fa, come reso noto dal sindaco Giovanni Corrado. "Invito tutte le persone che sono state al funerale il giorno 21/22 luglio di stare a casa e fare isolamento fiduciario, vi prego non prendete sotto gamba questa situazione, fatelo per noi e per i nostri cari. In accordo con l’Asl si è deciso di effettuare i tamponi a tutte le persone che hanno partecipato ai funerali. I tamponi si effettueranno venerdì 31 luglio presso il centro NADUR dalle ore 10. Si raccomanda di dotarsi di tutti i dispositivi di protezione ed evitare assembramenti. Questo tipo di procedura ci è stata autorizzata dall’Asl quindi evitiamo commenti e/o critiche sterili. Un appello a tutte le persone che sono state al funerale, fatevi il tampone e una volta rientrati a casa di fare isolamento fiduciario", scrive il Sindaco Corrado, che nelle ore precedenti aveva emesso anche un'ordinanza con obbligo di mascherine anche all'aperto fino al prossimo 7 agosto, dalle 11 alle 4.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Covid-19 e polmonite interstiziale, quando l’infezione colpisce i polmoni: l’intervista allo pneumologo

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • Com'è morto Maradona: il chiarimento del medico legale

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

Torna su
NapoliToday è in caricamento