Giovedì, 23 Settembre 2021

Coronavirus: folla al carcere di Poggioreale per consegna pacchi: "E' inammissibile"

Le immagini mostrano una lunga fila di persona che non rispetta le distanze di sicurezza imposte dal decreto per l'emergenza sanitaria. La denuncia del Sindacato di polizia penitenziaria

Il decreto che ha reso tutta l'Italia zona rossa è in vigore solo da poche ore e già montano le polemiche. All'etserno del Carcere di Poggioreale, questa mattina, una folla di parenti di detenuti si è messa in fila per consegnare pacchi ai propri cari. Un comportamento illecito secondo le ultime dispozioni che proibiscono gli assembramenti e impongono la distanza minima di un metro tra una persona e l'altra.

La denuncia arriva dal segretario del Sindacato di Polizia penitenziaria Aldo Di Giacomo: "Le immagini della folla questa mattina a Napoli davanti al carcere di Poggioreale, dove si sono ammassati decine di familiari, per consegnare pacchi ai detenuti, dovrebbero far vergognare chi continua a mostrare improvvisazione nella gestione di questa fase di crisi del sistema penitenziario forse la più grave nella storia italiana. A tutti gli italiani si chiedono sacrifici e in primo luogo di rafforzare le misure di prevenzione dalla diffusione del contagio, evitando ogni tipo di assembramento, ma non a Poggioreale dove sono bandite ogni forma nuova e più stringente di contenimento dal Coronavirus. Di fatto si perpetua quella sorta di zona franca, che abbiamo più volte denunciato, per far entrare in carcere di tutto, come è comprovato dai continui sequestri di telefonini e droga. E si continuano a sottovalutare i fattori di rischio che coinvolgono il personale penitenziario e la popolazione carceraria, cosa che non capiscono gli stessi familiari dei detenuti. Mi viene il sospetto che qulcuno all'interno delle carceri abbia potuto barattare questa 'concessione' con il rientro delle proteste dei giorni scorsi”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Coronavirus: folla al carcere di Poggioreale per consegna pacchi: "E' inammissibile"

NapoliToday è in caricamento