Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, de Magistris: "Qui nessun focolaio, lunedì riapriamo le scuole"

Le parole del sindaco alla conferenza stampa sulle iniziative messe in campo per arginare il contagio da coronavirus

 

"Si tratta di un'emergenza nazionale e non locale". È la principale sottolineatura fatta dal sindaco di Napoli Luigi de Magistris, durante la conferenza stampa sulle iniziative messe in campo per arginare il contagio da coronavirus tenuta stamane a Palazzo San Giacomo.

"I provvedimenti sono centralizzati e alle indicazioni del governo, della Protezione civile, del ministero della Salute, ci atteniamo con assoluta precisione e puntualità – ha proseguito il sindaco – bisogna evitare che il panico produca più decessi del coronavirus. Stiamo bloccando l'Italia, avremo centinaia di migliaia di disoccupati, sarà una macelleria sociale, con più morti per suicidi o infarti che per coronavirus".

La situazione a Napoli: "Nessun focolaio"

"Non c'è nessun focolaio a Napoli e in Campania – ha chiarito il sindaco, ricordando che il Comune ha istituito un tavolo sul coronavirus che si è riunito due volte – Ma gli allarmismi non hanno ragione di esistere. Il tavolo mi ha chiesto di farmi portavoce di un messaggio di rassicurazione". Un paziente del centro storico di Napoli è risultato positivo a un tampone per coronavirus "e ora è in buone condizioni e non è ricoverato". "Siamo in attesa che l'Istituto superiore della Sanità indichi o meno l'ufficialità del caso. Allo stato - ha voluto precisare ulteriormente il primo cittadino - non c'è nessun caso 'autoctono' a Napoli e in Campania, sono tutte persone che sono andate nei focolai infettivi della Lombardia. Qui non c'è nessun focolaio".

Ritorno alla normalità: scuole e manifestazioni pubbliche

La situazione deve quindi tornare al più presto alla normalità e infatti "siamo al lavoro – spiega ancora il primo cittadino – perché lunedì a Napoli riaprano le scuole di ogni ordine e grado".
"Abbiamo deciso di fare una procedura straordinaria di igienizzazione in tutte le scuole e annuncio pubblicamente che tra qualche ora firmerò un'ordinanza in cui disporremo l'obbligo di avviare una programmazione di igienizzazione in tutti i luoghi di assembramento, Mi riferisco a metropolitane, tutti i mezzi di trasporto, gli uffici. Dovranno farlo tutti, anche i privati".

Napoli, scuole chiuse fino a sabato 29 febbraio

"Le manifestazioni pubbliche non saranno annullate, non ci sono ragioni. Salvo diverse indicazioni del governo nazionale, l'unico ente che può fare restrizioni rigorose". "Al momento non ci sono le condizioni ma potremmo varare una direttiva a tutti i datori di lavoro perché garantiscano la possibilità a mamme e papà di assistere i figli in casa".

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento