Coronavirus, morto 43enne. Era ricoverato nella Rsa dei contagi

Tragedia nel napoletano

Dramma all'ospedale Covid di Boscotrecase. Non ce l'ha fatta un uomo di 43 anni deceduto nel corso della giornata di ieri. Originario di Volla, era stato trasferito nel Covid Hospital da Somma Vesuviana. Non un caso visto che era ricoverato presso la clinica Santa Maria del Pozzo nella cittadina ai piedi del Vesuvio. Una Rsa divenuta tristemente nota per un focolaio che si era sviluppato al suo interno. In totale, lo scorso 23 aprile, vennero riscontrati sette contagi, divenuti poi 22 in poche ore, dopo l'analisi dei 500 tamponi effettuati agli ospiti e agli operatori sanitari.

Scattò immediatamente l'allarme e gli ospiti infettati vennero smistati ai vari Covid Hospital. In 12 vennero trasferiti a Boscotrecase e tra questi solo il giovane non ce l'ha fatta. L'uomo era stato ricoverato in clinica a seguito di un incidente. Il suo quadro clinico però è stato fatale per la causa del decesso. Aveva un'emorragia cerebrale e il suo corpo non ha retto. Nonostante fosse positivo al Covid, dall'Asl Napoli 3 precisano che non si possa considerare il virus la causa del decesso ma al massimo una concausa che ha potuto influire sul corpo di un paziente già fortemente debilitato dalle conseguenze dell'incidente. 

Tutte le notizie sul Coronavirus

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vietato uscire a Natale e a Capodanno fuori dal comune: "Non sarà possibile raggiungere i nonni"

  • Revenge porn, arrestato un 43enne. Diffusi sui social video intimi con la moglie

  • Sindrome di Kawasaki (o simil Kawasaki): 5 i casi a Napoli

  • Le migliori dieci canzoni su Diego Armando Maradona: la classifica

  • Scossa di terremoto nella zona flegrea: l'evento sismico avvertito dalla popolazione

  • Conte annuncia il nuovo Dpcm sulle festività natalizie: tutte le misure

Torna su
NapoliToday è in caricamento