Coronavirus, muore un carabiniere 53enne in servizio a Napoli: "Duro colpo per tutti noi"

Il 53enne appuntato scelto Salvatore Savinelli, addetto alla sezione tribunali del reparto carabinieri servizio magistratura di Napoli è deceduto per complicanze di una polmonite da Covid-19: "Credeva profondamente nel proprio lavoro e nella famiglia"

Un carabiniere di 53 anni, in servizio a Napoli, è morto per Covid-19. L'Arma dei carabinieri esprime le condoglianze per la morte dell'appuntato scelto Salvatore Savinelli, addetto al reparto servizi magistratura. Il comandante generale Giovanni Nistri e tutta l'Arma dei carabinieri infatti "si ritrovano nuovamente a compiangere un'altra vittima del Covid-19". Qualche ora fa, a causa delle complicanze di una polmonite da coronavirus, è deceduto l'appuntato scelto Salvatore Savinelli, addetto alla sezione tribunali del reparto carabinieri servizio magistratura di Napoli. Il militare "è l'ennesima vittima di questa battaglia che l'Italia intera si trova nuovamente a combattere. Un carabiniere - sottolinea l'Arma - che credeva profondamente nel proprio lavoro e nella famiglia. Quotidianamente con silenziosa umiltà rinnovava con il servizio il giuramento prestato, servendo il proprio Paese; lo ha fatto alla scuola allievi di Benevento, alle stazioni carabinieri di Roccarainola, Maddaloni (Caserta) e Carbonara di Nola, al Nucleo investigativo di Castello di Cisterna ed infine, da poco più di un anno, al reparto servizi magistratura". Il comandante generale e l'Arma tutta "si stringono vicino alla moglie e alle due figlie, colpite dalla tremenda perdita. Il suo sacrificio resterà vivo nella memoria di tutti i carabinieri. Aveva compiuto 53 anni"

Cordoglio

 "La morte dell'Appuntato scelto Salvatore Savinelli e' un nuovo, duro colpo per tutto noi. In questo momento di profondo dolore, rivolgiamo il pensiero, la vicinanza e il cordoglio alla sua famiglia e all'Arma dei Carabinieri". Cosi' il ministro della Difesa Lorenzo Guerini, appena appresa la notizia del decesso dell'Appuntato scelto qualifica speciale Salvatore Savinelli. "Una vittima dell'immane battaglia che tutti noi, uniti, stiamo combattendo contro il coronavirus - aggiunge Guerini -. La Difesa e' costantemente in prima linea, pagando un alto prezzo, per supportare i cittadini in questa emergenza sanitaria. Uomini e donne che con grande generosita' ogni giorno sono al servizio del Paese". 

“Purtroppo oggi è venuto a mancare l’Appuntato Scelto Qualifica Speciale Salvatore Savinelli a causa delle complicanze di una polmonite da coronavirus. Esprimo sentimenti di profondo cordoglio e vicinanza alla moglie e alle due figlie. Salvatore era un servitore dello Stato che ha lottato fino all’ultimo contro questo virus”, ha dichiarato il Sottosegretario alla Difesa, Giulio Calvisi.  “Ci lascia un Carabiniere che, come tutti i suoi colleghi, ha dedicato la sua vita e la sua professionalità al servizio del Paese. Al Generale Nistri e all’Arma dei Carabinieri siamo riconoscenti per il prezioso supporto fornito al Paese anche nel corso di questa emergenza sanitaria", ha concluso Calvisi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Com'è morto Maradona: il chiarimento del medico legale

  • Sallusti ricorda Maradona: "Drogato, imbroglione, alcolista, sessista, evasore, comunista"

Torna su
NapoliToday è in caricamento