Coronavirus, record di positivi in Campania: 11 nuovi decessi accertati

Sfiorati i 100 sintomatici. Diminuiscono le terapie intensive occupate, ma 50 nuovi ricoveri in ospedale

L'Unità di Crisi della Regione Campania rende noti gli ultimi aggiornamenti sull'epidemia di Covid-19 in corso. Nel bollettino di oggi sono 1760. Sfiorati i 100 sintomatici. Da registrare anche 11 nuovi decessi accertati. Diminuiscono i posti occupati nelle terapie intensive, ma ci sono 50 nuovi ricoverati in ospedale. 15.199 i positivi di oggi in Italia. Boom di casi in Lombardia che supera i quattromila positivi.

Questo il bollettino di oggi:

Positivi del giorno: 1.760

di cui:

Sintomatici: 99

Asintomatici: 1.661

Tamponi del giorno: 13.878

Totale positivi: 30.484

Totale tamponi: 802.965

​Deceduti del giorno: 11 (*)

Totale deceduti: 545

Guariti del giorno: 106

Totale guariti: 8.838

​Report posti letto Covid su base regionale:

Posti letto di terapia intensiva complessivi: 227​

Posti letto di terapia intensiva occupati: 85 (-6)

Posti letto di degenza complessivi: 1100

Posti letto di degenza occupati: 996 (+ 50)

(*) Deceduti tra il 17 e il 20 ottobre, ma registrati ieri

21 ottobre 2020-2

Troppi contagi tra i ragazzi: a rischio riapertura scuole

Ospedale del Mare, la denuncia di un infermiere

Preoccupa il sovraffollamento nel pronto soccorso dell'Ospedale del Mare, sotto pressione nelle ultile settimane di emergenza Covid. "Nel nostro pronto soccorso, nell'area isolamento, ci sono 24 ammalati, la metà sono positivi, in 5 stanno ventilando e sono in condizioni gravi. Non si riescono a trasferire. Arrivano ambulanze dalla centrale operativa, ma sanno bene che l'ospedale non ha posti e non siamo neppure un pronto soccorso Covid. Inoltre stazionava poco fa nell'area gialla del pronto soccorso un paziente con tampone rapido positivo, mettendo a rischio tutto il personale e gli altri pazienti. I codici rossi sono stabilmente chiusi perchè occupari da pazienti sospetti Covid in ventilazione", denuncia a NapoliToday un infermiere dell'ospedale.

Direttore dell'Asl Napoli 1: "Momento delicato, siamo seriamente preoccupati"

Verdoliva, direttore Asl Na 1 ha commentato anche le parole del dott. Bruno Zuccarelli, dell'Ordine dei Medici di Napoli: "Zuccarelli ha ragione, rischiamo il collasso. E' persona di grande esperienza e ha ripetuto ciò che abbiamo detto in questi mesi. Il virus è un nemico invisibile difficile da combattere. È un momento delicato e ha fatto bene a lanciare l’allarme, forse provocatorio, ma merita rispetto per il coraggio di dire le cose come stanno. Zuccarelli ha usato parole forti come tsunami e ha fatto bene perché la situazione è complessa”.

Chiuso pronto soccorso di Vico Equense

È unanime la condanna da parte dei sindaci dei sei Comuni della Penisola sorrentina "nei confronti della decisione di chiudere il presidio di Pronto soccorso dell'ospedale 'De Luca e Rossano' di Vico Equense". In una lettera appena inviata al direttore generale e al direttore sanitario della Asl Napoli 3 Sud, Gennaro Sosto e Gaetano D'Onofrio, i primi cittadini definiscono la scelta "unilaterale, mal ponderata, che non tiene conto delle esigenze del territorio e, soprattutto, non condivisa, né tantomeno comunicata alle amministrazioni locali, nemmeno al sindaco di Vico Equense, Andrea Buonocore, massima autorità sanitaria locale". Ciò "costituisce un profilo particolarmente increscioso che mina la leale collaborazione tra gli enti", sostengono i sindaci di Massa Lubrense, Lorenzo Balducelli, di Sorrento, Massimo Coppola, di Sant'Agnello, Piergiorgio Sagristani, di Piano di Sorrento, Vincenzo Iaccarino, di Meta, Giuseppe Tito e di Vico Equense, Andrea Buonocore.

APRE IL COVID RESIDENCE A NAPOLI|VIDEO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, quali sono i sintomi spia e cosa tenere in casa: risponde il medico di base

  • Tutto sulla dieta che ha restituito a Fiorello la sua forma smagliante

  • Fuga d'amore a Dubai per Tony e Tina Colombo: le foto bollenti

  • Cade dal balcone di casa: 40enne trasportata in gravi condizioni in ospedale

  • Paura a Scampia, esplosione in un appartamento: fiamme devastano abitazione

  • Il Tar boccia il ricorso contro l'ordinanza regionale: le scuole restano chiuse

Torna su
NapoliToday è in caricamento