menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(Ansa)

(Ansa)

Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 22 aprile a Napoli e in provincia

Le notizie in tempo reale sull'emergenza Covid-19 a Napoli e in Campania

Emergenza Coronavirus, le notizie e gli aggiornamenti di mercoledì 22 aprile su Napoli e provincia. 

22.30 - Bollettino del 22 aprile in Campania: 53 i positivi

? L'Unità di Crisi della Regione Campania rende noto il bollettino finale del 22 aprile. 53 i positivi in Campania oggi, tre in più di ieri ma con 500 tamponi in più eseguiti rispetto al 21 aprile.

Ecco i risultati dei tamponi:

- Ospedale Cotugno di Napoli: sono stati esaminati 715 tamponi di cui 30 risultati positivi;

- Ospedale Ruggi di Salerno: sono stati esaminati 233 tamponi di cui nessuno risultato positivo;

- Ospedale Sant'Anna di Caserta: sono stati esaminati 72 tamponi, di cui nessuno positivo;

- Asl di Caserta presidi di Aversa-Marcianise: sono stati esaminati 138 tamponi di cui 1 risultato positivo;

- Ospedale Moscati di Avellino: sono stati esaminati 92 tamponi di cui nessuno risultato positivo;

- Ospedale San Paolo di Napoli: sono stati esaminati 158 tamponi di cui 3 positivi;

- Azienda Universitaria Federico II: sono stati esaminati 227 tamponi di cui 3 positivi;

- Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno: sono stati esaminati 576 tamponi di cui 13 positivi;

- Ospedale di Nola: sono stati esaminati 79 tamponi, di cui 1 positivo;

- Ospedale San Pio di Benevento: sono stati esaminati 80 tamponi, di cui 1 risultato positivo;

- Ospedale di Eboli: sono stati esaminati 103 tamponi, di cui nessuno positivo;

- Laboratorio di biotecnologie avanzate del CEINGE: sono stati esaminati 150 tamponi, di cui 1 risultato positivo .

Positivi di oggi: 53

Tamponi di oggi: 2.623

Totale complessivo positivi Campania: 4.238

Totale complessivo tamponi Campania: 58.324

22 aprile ore 22-2

21.00 - Di Sarno : "Ben 6 casi di Coronavirus in Clinica a Somma Vesuviana"

"Purtroppo in questi istanti è giunta la notizia di altri 6 casi di Coronavirus presso la Clinica di Santa Maria del Pozzo dove sono stati effettuati ben 500 tamponi. Il totale sale a 7. Non si tratterebbe di cittadini sommesi ma stiamo seguendo e monitorando costantemente la situazione. Vigilerò e sarò intransigente sulle misure di sicurezza". Lo ha dichiarato pochi minuti fa Salvatore Di Sarno, sindaco di Somma Vesuviana nel napoletano.

19.00 - Poppella non riapre: "No al delivery e alla mezza giornata. Bisogna far entrare due clienti alla volta"

"Per i pizzaioli è diverso perché hanno tutta la giornata a disposizione rispetto a noi. Se volessimo sfruttare poi i delivery dovremmo dare a loro il 30% del guadagno e non rientrare con tutte le spese di gestione", spiega Ciro Poppella. (Tutti i dettagli).

18.30 - Pasticcerie chiuse di pomeriggio, Frasca: "Non apro. Rischio di fallire così"

"Nella pasticceria non si può lavorare mezza giornata. Si rischia di chiudere dopo le 14.00 quando abbiamo ancora i prodotti caldi sul banco. Poi i dolci vanno guardati, scelti al banco, il delivery rischia di portarci alla rovina nel nostro settore. Preferisco restare chiuso e aspettare il 4 maggio, quando mi auguro che ci sarà un'apertura totale per le pasticcerie. Da quel momento rispetteremo tutte le indicazioni necessarie per tutelare i nostri clienti. Ormai da quasi 50 giorni siamo a casa, se non si riapre dopo il 4 maggio saranno guai. Ringraziamo comunque il Signore che finora siamo vivi, ma è dura, tanti negozi non riapriranno più", spiega a NapoliToday Michele Frasca, titolare della Pasticceria del Sole del corso Vittorio Emanuele.

Fobia da Covid, i medici: "I malati non si curano per paura del contagio"

18.00 - Il riparto provinciale: dieci nuovi decessi

Continuano a salire i decessi per Coronavirus in Campania. Sono in totale 327 le persone decedute dall'inizio dell'epidemia in Campania. A renderlo noto è il riparto provinciale dei casi comunicato dalla Task force della protezione civile. Aumentano i casi soprattutto in provincia di Napoli che si conferma nettamente al primo posto nella classifica dei contagiati. Sono 2.263 i casi divisi in 860 in città e 1403 in provincia. 

17.30 - Riapertura librerie da lunedì

La riapertura delle libreria, da lunedì prossimo, decisa dall'ordinanza della Regione Campania, è positiva, anche se emergono alcuni interrogativi. "Non potremo organizzare presentazioni e laboratori, che costituiscono un terzo dei nostri ricavi e temiamo che ora i fornitori riprendano a chiedere i pagamenti", spiega Così Miryam Gyson, titolare della libreria di San Giorgio a Cremano "La bottega delle parole" e organizzatrice della rassegna letteraria "Ricomincio dai libri". Il timore inoltre dei librai è per le misure di distanziamento, non semplici da attuare in luoghi che sono simbolo propriamente di ritrovo.

17.00 - Libri donati nei Quartieri Spagnoli

Bella iniziativa della fondazione Foqus che ha donato 600 libri ai bambini dei Quartieri Spagnoli. Da domani, insieme alla 'spesa sociale' che viene consegnata ogni settimana ai bisognosi, arriverà in 200 case anche un pacco regalo contente tre libri, pubblicazioni rivolte ai piu' piccoli, dai romanzi per l'infanzia di Roald Dahl a classici come Piccole Donne. Nella scatola ci saranno anche pastelli, bloc notes, plastilina ed altri giochi che Foqus ha acquistato da cartolerie di Napoli. "Dai primi giorni dell'emergenza - spiega Ilaria Guerra della segreteria di Foqus - ci siamo subito attivati per la distribuzione di generi alimentari e successivamente ci siamo interrogati su come potessimo far sentire la nostra vicinanza in un altro modo. Abbiamo deciso, quindi, di acquistare dei libri che entreranno nelle case dei bimbi in questo momento di grande difficolta'. 

15.40 - I controlli della Polizia Municipale

Il Nucleo di Polizia Turistica della Polizia Municipale ha registrato le dichiarazioni di alcune turiste, sanzionate alcuni giorni fa, che hanno segnalato il loro b&b. Il titolare è stato multato

14.40 - Il nuovo bollettino del Comune di Napoli

Sono 13 i nuovi casi di contagio nel Comune di Napoli. In totale 860 contagiati dall'inizio della pandemia

14.20 - Ufficiale: da lunedì 27 aprile ok a consegne a domicilio di cibi cotti

Ordinanza della Regione Campania: le consegne saranno consentite a bar, pasticcerie, ristoranti, pizzerie, pub e gelaterie, bar anche se con orari diversi. Riaprono anche le librerie

13.20 - Nuovo contagio all'ospedale di Pozzuoli: presentato esposto in procura

“Abbiamo presentato un esposto alla Procura della Repubblica perché si faccia chiarezza su quello che sta accadendo all’ospedale civile di Pozzuoli, sulla gravità della situazione che già nelle scorse settimane avevamo denunciato e, a prescindere dei risvolti penali, crediamo che le dimissioni dei vertici aziendali siano il vero atto di responsabilità sul piano politico”.  La struttura ospedaliera di Pozzuoli si è trasformata in un vero e proprio focolaio di contagi da Covid19. I casi hanno raggiunto quota 60 mentre 178 sono i tamponi ancora da accertare, Gianpiero Tipaldi e Luigi D’Emilio, rispettivamente Segretario Cisl Ust Napoli e Segretario Cisl Fp Napoli, chiedono l’intervento delle autorità giudiziarie.  

13.00 - Città Metropolitana Napoli, distribuite le prime 6000 mascherine donate dalla città di Chengdu

Sono state distribuite stamattina, dalla Città metropolitana di Napoli, le prime 6000 mascherine arrivate da Chengdu, Cina:
1500 andranno ai dipendenti della Citta Metropolitana in sevizio, 1500 ai lavoratori dell’azienda di trasporti CTP, 1000 alla società di servizi Armena, 2000 all’azienda SapNa. Lo rendono noto Il sindaco Metropolitano Luigi de Magistris e il Vice sindaco Francesco Iovino.

12.30 - Ascierto coordinerà il gruppo di ricerca regionale in Campania

Sarà l'oncologo Paolo Antonio Ascierto a coordinare, sul piano scientifico, il gruppo di ricerca congiunto per l'emergenza Coronavirus proposto dai direttori generale e scientifico del Pascale, Attilio Bianchi e Gerardo Botti, e che vedrà coinvolti in prima linea la Regione Campania, l'Azienda dei Colli, il Cnr e l'Istituto dei tumori di Napoli. 

Si tratta di un'Unità interaziendale di cui fanno parte Ugo Trama, responsabile dell'Uod 08 "Politica del Farmaco e Dispositivi" della Regione Campania, Giuseppe De Pietro, direttore dell'Istituto di Calcolo-Reti e Alte Prestazioni del Cnr per la raccolta dati e l'utilizzo delle intelligenze artificiali, nonché le direzioni del Monaldi, del Cotugno e del Pascale.

12.00 - Circolavano sulla Tangenziale in barba ai divieti: denunciati coniugi

Continua, incessantemente, l’attività di vigilanza sulla Tangenziale di Napoli, finalizzata alla verifica del rispetto delle prescrizioni imposte con i recenti decreti ministeriali volti al contenimento della diffusione del Coronavirus.

Nel pomeriggio di ieri, gli agenti della Sottosezione Polizia Stradale di Fuorigrotta, alle dipendenze della Sezione Polizia Stradale di Napoli, durante dei controlli effettuati presso la barriera degli Astroni, hanno intercettato una Fiat Punto il cui conducente procedeva da Fuorigrotta verso Pozzuoli, in compagnia della moglie. Pertanto, gli veniva imposto l’alt dopo il pagamento del pedaggio per sottoporlo ad un controllo finalizzato, in primis, ad accertare i motivi del loro spostamento. L’uomo, un pregiudicato di anni 42, e la donna, incensurata di anni 40, erano entrambi disoccupati e residenti nel comune di Giugliano in Campania.

All’atto del controllo, gli stessi non avevano con se alcuna autocertificazione e riferivano agli agenti di essersi recati a Fuorigrotta, quindi fuori dal comune di residenza, per comprare dei farmaci essenziali. Pertanto, gli stessi venivano invitati a compilare le autodichiarazione di rito in cui confermavano le dichiarazioni rese oralmente. Inoltre, mostravano una particolare inquietudine al controllo ed evidenti segni di insofferenza che insospettivano i poliziotti, i quali decidevano di procedere ad un controllo sul veicolo, rinvenendo due involucri in cellophane, all’interno di un portaocchiali occultato nella vano porta oggetti della portiera lato guida, contenente sostanza stupefacente di tipo hashish.

Contemporaneamente, gli agenti non rinvenivano alcun farmaco, sconfessando così le dichiarazioni rese e sottoscritte dalla coppia. A seguito di tali eventi, i due venivano sanzionati ex art. 4 D.L. 19/20, per la violazione delle misure restrittive anti Covid in materia di mobilità delle persone, commessa con utilizzo di un veicolo, e denunciati in stato di libertà ex art. 483 c.p. per falsità ideologica commessa da privati in atto pubblico.

Infine, il 42enne è stato sanzionato per la violazione amministrativa ex art. 75 del D.P.R. 309/90 per detenzione di stupefacenti per uso personale, con ritiro della patente di guida ai fini della sospensione.

8.40 - Lo spaccio di droga ai tempi del Coronavirus: spacciatori in smart working

La Guardia di Finanza di Napoli ha sequestrato due chili di hashish e marijuana contenuti in 90 plichi postali già confezionati per il consumo. Le buste erano finite in un hub di smistamento

8.10 - Maturità 2020, c'è una data ipotetica

Si ipotizza un colloquio, un esame orale, che potrebbe costituire l'intero esame di maturità. Il punteggio finale sarebbe calcolato in buona parte con il curriculum scolastico. Si ipotizza la data del 17 giugno ma si attende ordinanza a inizio maggio

7.40 - L'ultimo bollettino

Sono 50 i nuovi casi in  Regione Campania resi noti dall'ultimo bollettino pubblicato nella tarda serata di ieri. 

Unità di Crisi della Regione Campania comunica che sono pervenuti i seguenti dati per la giornata di martedì 21 aprile:

- Ospedale Cotugno di Napoli: sono stati esaminati 436 tamponi di cui 8 risultati positivi;

- Ospedale Ruggi di Salerno: sono stati esaminati 359 tamponi di cui 8 risultati positivi;

- Ospedale Sant'Anna di Caserta: sono stati esaminati 77 tamponi, di cui nessuno positivo;

- Asl di Caserta presidi di Aversa-Marcianise: sono stati esaminati 32 tamponi di cui nessuno positivo;

- Ospedale Moscati di Avellino: sono stati esaminati 147 tamponi di cui 8 risultati positivi;

- Ospedale San Paolo di Napoli: sono stati esaminati 147 tamponi di cui 3 positivi;

- Azienda Universitaria Federico II: sono stati esaminati 84 tamponi di cui 5 positivi;

- Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno: sono stati esaminati  463 tamponi di cui 7 positivi;

- Ospedale di Nola: sono stati esaminati 55 tamponi, di cui 1 positivo;

- Ospedale San Pio di Benevento: sono stati esaminati 79 tamponi, nessuno positivo;

- Ospedale di Eboli: sono stati esaminati 57 tamponi, di cui nessuno positivo;

- Laboratorio di biotecnologie avanzate del CEINGE: sono stati esaminati 217 tamponi, di cui 10 risultati positivi .

Il totale dei nuovi casi di positività di martedì 21 aprile è di 50 unità, su 2.153 tamponi analizzati nelle ultime 24 ore. 

Totale complessivo dei positivi in Campania sale così a 4.185, a fronte di 55.701 test complessivi effettuati. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento