Coronavirus, 5 nuovi decessi a Giugliano nell'ultima settimana

Il sindaco Pirozzi: "Il contagio prosegue la sua marcia al ritmo di quasi 100 positivi al giorno. E' il tempo della responsabilità, non dello sconforto"

Immagini di repertorio (foto Ansa)

Sono 5 i nuovi decessi registrati a Giugliano nell'ultima settimana. E' quanto si evince dai dati dell'ultimo aggiornamento sui numeri del Coronavirus reso noto alla cittadinanza dal sindaco Nicola Pirozzi.

Rispetto ai dati resi noti il 27 ottobre scorso, il numero dei deceduti sale da 13 a 18. Cresce il numero degli attualmente positivi nel comune alle porte di Napoli da 773 a 1156, così come sale da 208 a 314 (+ 106) il numero dei guariti. 

"Il contagio prosegue la sua marcia al ritmo di quasi cento positivi al giorno, ma questo è il tempo della responsabilità, non dello sconforto. Giugliano è una città molto grande, in questa fase dove i numeri crescono ovunque il nostro dato è in linea con gli altri", afferma il sindaco Pirozzi.

"Rinnovo il mio appello a tutta la cittadinanza per fare fronte comune contro un nemico insidioso, che può nascondersi anche nell'incontro con un amico, in una chiacchiera scambiata senza mascherina, in quelle leggerezze che non ci possiamo assolutamente permettere. Resistiamo, facciamo attenzione, usciamo solo quando è necessario ed evitiamo di esporre noi stessi e i nostri cari a rischi superflui. Insieme ne usciremo", conclude il primo cittadino giuglianese.

agg-cov-giu-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Com'è morto Maradona: il chiarimento del medico legale

  • Sallusti ricorda Maradona: "Drogato, imbroglione, alcolista, sessista, evasore, comunista"

Torna su
NapoliToday è in caricamento