Coronavirus Campania, più di mille positivi in quattro giorni: l'ultima vittima ha 61 anni

Rischio di un nuovo lockdown in Campania. E' corsa contro il tempo per ridurre i contagi

Escalation di contagi in Campania senza fine. I positivi si stanno attestando tra i 250 e i 300 al giorno e non ci sono segnali di un contenimento dell'epidemia. De Luca sta tentando tardivamente di mettere una pezza con una serie di provvedimenti che vanno dalla stretta sulla movida, impedendo l'asporto dai locali dopo le ore 22.00 per evitare assembramenti in piazza e lo stop a feste e cerimonie, oltre all'obbligo di indossare le mascherine all'aperto. Basterà? 

Sono settimane cruciali quelle che ci attendono e il Governatore ha più volte ribadito, anche ieri da Bruno Vespa a Porta Porta, di essere pronto in caso di una ulteriore diffusione ad un nuovo lockdown che getterebbe però in crisi il sistema economico regionale.

“Tra un mese chiudiamo tutto se continua così. Obiettivo 20mila posti letto in Campania”

"Ci stiamo preparando per dotarci di 20mila posti letto nei nostri ospedali. A questi ne sommiamo altri duemila perché prevediamo una ricaduta della stagione influenzale". Lo ha annunciato a Porta Porta ieri, invitando i campani a vaccinarsi contro l'influenza stagionale. "Il 2 ottobre - ha detto - iniziamo la stagione della vaccinazione anti influenzale. Se avremo un sommarsi di pazienti con influenza e con il Covid, ci saranno una valanga di persone che si riverseranno in pronto soccorso".

De Luca punta l'indice contro i mancati controlli anti Covid, fin troppo rigidi in epoca di lockdown in primavera e troppo permissivi negli ultimi mesi:"Sono molto allarmato, credo che dobbiamo aprire gli occhi e dire con grande chiarezza che siamo già nella seconda epidemia. È già arrivata. Se vogliamo convivere con il virus per altri dieci mesi, il sistema di controllo del territorio - aggiunge - deve essere rigoroso e capillare. Invece, da due o tre mesi le forze dell'ordine sono scomparse. Non trovo più una pattuglia in strada dedicata al controllo delle normative sul Covid. Se pensiamo di vivere con il Covid in queste condizioni, tra un mese dovremo chiudere di nuovo tutto".

STRETTA SUI MATRIMONI: "IN GINOCCHIO INTERO COMPARTO"

Decessi

I ricoveri in terapia sub-intensiva e intensiva a Napoli e provincia sono ancora in numero tollerabile, ma ieri si sono registrati due decessi anche ieri. L'ultima vitima del Covid in Campania è’ una donna di 61 anni residente a Giugliano in Campania. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, arriva la nuova ordinanza regionale: coprifuoco e divieto di mobilità fra province

  • SuperEnalotto da capogiro a Bacoli, vincita da mezzo milione

  • Protesta Whirlpool, operai bloccano l'imbocco dell'A3: auto incolonnate

  • Nuova ordinanza di De Luca: confermato il coprifuoco e stop all'asporto

  • Polmonite bilaterale senza patologie pregresse a 32 anni: "Ho visto il mio amore avere fame di ossigeno"

  • Riunione Regioni-Governo: per ora salta il lockdown in Campania

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento