Ischia, ok del Ministero della Difesa all'utilizzo di Palazzo Reale per eventuali quarantene

La struttura è comprensiva di 25 camere, per un totale di 57 posti letto

Con una nota trasmessa dal vicecapo di gabinetto Giovanni Magazzino, il Ministero della Difesa ha risposto positivamente alla nota trasmessa lo scorso 11 marzo dal sindaco di Casamicciola Terme, Giovan Battista Castagna, che aveva chiesto di poter utilizzare il Palazzo Reale di Ischia come struttura nella quale poter sistemare eventuali soggetti asintomatici affetti da Covid-19.

Nella nota trasmessa per conoscenza a tutti i primi cittadini dell’isola d’Ischia, si legge quanto segue: “Gentili sindaci, mi riferisco alla vostra lettera dell’11 marzo scorso, relativa alla richiesta di disponibilità di aree da destinare a zone di quarantena o di degenza per l’emergenza epidemiologica da Covid-19 sull’isola d’Ischia. Il signor Ministro ha dato la piena disponibilità a supportare l’azione delle autorità locali nel fronteggiare eventuali criticità che si dovessero presentare sul Vostro territorio. Al riguardo, l’Amministrazione Difesa, condotte le opportune valutazioni, ha individuato lo Stabilimento Balneo Termale Militare di Ischia, comprensivo di 25 camere, per un totale di 57 posti letto, quale struttura militare più idonea ad ospitare personale asintomatico o paucisintomatico da porre in stato di quarantena”.

Il firmatario della nota, Giovanni Magazzino, ha aggiunto poi che “l’eventuale utilizzo di tale infrastruttura sarà possibile ricorrendo alle vigenti procedure adottare con lo stato di emergenza epidemiologica in atto”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non ha nascosto la sua soddisfazione il sindaco di Casamicciola, Castagna: "Per primi come amministrazione comunale di Casamicciola avevamo individuato nel Palazzo Reale una soluzione ottimale per far fronte ad una eventuale emergenza ed il nulla osta ricevuto dal Ministero ci conforta sulla bontà della scelta relativa alla struttura che in effetti aveva tutti i requisiti. E’ un passo in avanti importante, che ci consente di riuscire a tirare un sospiro di sollievo: speriamo non serva dover far ricorso a quest’immobile, ma nel frattempo non abbassiamo la guardia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

  • Nuova ordinanza di De Luca: pubblicato il testo e le linee guida (I DOCUMENTI)

Torna su
NapoliToday è in caricamento