Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infermieri: "Tremila mascherine a chi assiste a domicilio. Ma sul territorio siamo pochi"

Il presidente dell'Ordine delle professioni infermieristiche di Napoli: "Abbiamo donato i dispositivi di protezione a chi è meno tutelato. L'assistenza territoriale è un punto debole della Campania"

 

Tremila mascherine donate agli infermieri che prestano servizio a domicilio. L'iniziativa dell'Ordine delle professioni infermieristiche di Napoli è stata possibile grazie alla donazione da parte del Comune degli ambitissimi dispositivi di protezione ffp2. "Abbiamo ricevuto questo regalo dal sindaco e lo abbiamo giato a chi, in questo momento, è meno tutelato - spiega Ciro Carbone, presidente dell'Ordine - Ho ringraziato il sindaco per questo, ma anche per aver aperto le strutture alberghiere al personale sanitario che preferisce non tornare a casa e salvaguardare la propria famiglia dal contagio. Abbiamo inprogramma altre donazioni, da consegnare agli ospedali Covind di Napoli e provincia. In questo momento, possiamo dire che tutti e 21mila infermieri napoletani sono impegnati nella battaglia contro il Covid". 

Per Carbone, anche se le assunzioni di personale infermieristico hanno avuto un'accelerata, la Campania presenta ancora punti deboli: "Direi che il settore dell'assistenza territoriale è ancora il tallone d'achille della regione. E' li che si vincono le battaglie e si vincerà anche quella contro il Covid. Ma in quell'ambito siamo in pochi". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento