Cronaca

Coronavirus, Vincenzo De Luca: "Sui traghetti bande di criminali. Servono le forze dell'ordine a bordo"

Respinge poi ogni accusa sulle procedure per l'assegnazione dei lavori per gli ospedali modulari. La diretta del venerdì del Governatore

Consueta conferenza stampa del venerdì nella quale Vincenzo De Luca illustra ai campani i risultati raggiunti e le iniziative per arginare l'epidemia da Covid-19.

"Abbiamo retto bene, pur avendo avuto ingressi da Paesi a rischio. A Mondragone abbiamo avuto una situazione complessa. Siamo intervenuti con decisioni drastiche spegnendo il focolaio. Abbiamo spento altri focolai sparsi. Abbiamo fatto ordinanze per rilassamenti, soprattutto per le mascherine sui mezzi di trasporto. Abbiamo resa obbligatoria la carta di identità nei ristoranti. Oggi la sfida riguarda i tempi. Importante non distrarsi, va individuato ed isolato subito il positivo. Dobbiamo convivere con il Covid, fino al vaccino. Servono comportamenti di grandi responsabilità", spiega Vincenzo De Luca.

Traghetti

"Governo poco chiaro sui trasporti. Serve rispetto rigoroso uso mascherina. Arrivano bande di delinquenti sui traghetti, aggressivi quando vengono ripresi per le mascherine. Servono forze dell'ordine sui traghetti", prosegue il Governatore.

Polemiche sull'ospedale modulare

"Tentativi strumentali da operatori dell'informazioni per equiparare problematiche del nord anche da noi. La Campania esprime rispetto per ogni controllo su legittimità degli atti. Sollecitiamo tutti i controlli con massimo rispetto e tranquillità. Avremmo potuto utilizzare procedure eccezionali. Anche quando abbiamo realizzato l'ospedale modulare abbiamo fatto gara pubblica, ovviamente con tempi accelerati, ma impegando procedure ordinarie. Tranquilli tutti".

Lavoro

"A breve bando per operatori turistici e comparti spettacolo per aiutare queste categorie. Hanno iniziato a lavorare nei comuni anche coloro che hanno vinto il concorsone e presto arrivaremo se Dio vuole a diecimila assunti. Il nostro piano socio-economico molto utile per tutti".

Scuole

"Volevamo far votare per elezioni una settimana fa, per evitare una scelta irresponsabile. Aprire anno scolastico il 14 settembre sanificare prima, dopo, poi elezioni dopo una settimana, risanificare e poi stesso problema per eventuali ballottaggi. Fatte scelte demagogiche inutili. Faremo fare test sierologici e poi tamponi e daremo mascherine. Il Covid attacca i giovani. Abbiamo avuto contagi dai 18 ai 50 anni. Priorità sarà apertura dell'anno scolastico in sicurezza. Concentriamoci sulle cose possibili e necessarie", conclude De Luca che ha infine augurato buone vacanze a tutti i campani.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Vincenzo De Luca: "Sui traghetti bande di criminali. Servono le forze dell'ordine a bordo"

NapoliToday è in caricamento