menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto Ansa)

(foto Ansa)

Coronavirus, 4 nuovi casi di positività a Castellammare

116 le persone attualmente in isolamento domiciliare nel comune stabiese, come reso noto dal sindaco Cimmino

Quattro nuovi casi di positività al Coronavirus a Castellammare. A darne notizia alla cittadinanza, nella giornata di lunedì, è stato il sindaco Gaetano Cimmino.

"L’Asl ha comunicato che ci sono altri 4 cittadini positivi al Covid-19 a Castellammare di Stabia. Si tratta di un 30enne di rientro dalla Spagna, a cui si aggiungono due coniugi di 72 e 69 anni e il figlio di 35 anni, correlati al focolaio di un Comune limitrofo. I pazienti si trovano tutti in isolamento domiciliare, in buone condizioni, e a loro auguro di rimettersi in fretta e di guarire nel più breve tempo possibile. Sale a 11 il numero dei cittadini attualmente positivi al Covid-19, mentre in isolamento domiciliare ci sono 116 persone, identificabili come cittadini positivi, casi sospetti o soggetti che hanno collegamenti con le strutture per cerimonie indicate dalla recente ordinanza regionale", spiega Cimmino.

"Il virus non è mai sparito e, soprattutto in questa fase, bisogna prestare la massima attenzione, tenendo alta la guardia e rispettando rigorosamente le regole: saranno elevate sanzioni severe per chi non indosserà la mascherina all’aperto. La superficialità non è ammessa. Occorrono maturità e senso di responsabilità, perché una sola leggerezza può mettere a rischio la vita di centinaia di persone. Remiamo insieme e restiamo uniti per vincere questa sfida. Insieme ce la faremo", conclude il primo cittadino stabiese. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione giovedì 21 gennaio 2021

Attualità

Gomorra 5, la stagione conclusiva è alle porte: anticipazioni puntate

Arredare

Vomero: apre un mega Scavolini Store

Cura della persona

Ecco quando ingrassiamo di più nella vita

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento