menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chiuso al pubblico il canile di Napoli: “Solo attività di routine”

La decisione per evitare contatti tra le persone che fanno visita agli animali

L’Assessore Lucia Francesca Menna con delega alla Salute del Comune di Napoli informa la cittadinanza che in ottemperanza alle disposizioni Ministeriali e Regionali in materia di Sanita? Pubblica Veterinaria dettate per fronteggiare il contagio interumano da Covid – 19 e? stato disposta dall’ASL Veterinaria la chiusura al pubblico del Presidio Ospedaliero Veterinaio sino al 10 aprile, salvo nuove disposizioni.

Pertanto sono rinviate tutte le attività definite “procastinabili” e che richiedono, sostanzialmente la movimentazione di persone, in particolare:

Anagrafe canina e applicazione di microchip

Rilascio di certificazioni sanitarie e/o passaport per animali da compagnia salvo il caso di imminente, inderogabile e comprovata partenza, accertata mediante esibizione del titolo reale di viaggio ( es biglietto aereo in corso di validità)

Movimentazioni anagrafiche (assicurate solo ed esclusivamente mediante utiliizzo di posta elettronica)

Sterilizzazione programmate dei gatti afferenti a colonie feline censite.

Vengono regolarmente assicurate le attività istituzionali definite “non procastinabili” in quanto rientranti nei servizi pubblici essenziali ed erogate ESCLUSIVAMENTE dal personale veterinarioe tecnico in forza al Presidio Ospedale Veterinario:

Profilassi rabbia (la dovuta visita domiciliare degli animali morsicatori può essere temporaneamente sostituita con intervista telefonica, limitando pertanto lo spostamento delle persone)

Cattura dei cani vaganti e loro sterilizzazione

Soccorso degli animali senza padrone sul territorio metropolitano con relative degenze sanitarie

Restituzione di cani di proprietà cattura per finalità di benessere animale

Adozione degli animali senza padrone laddove la prolungata permanenza del soggetto in degenza sanitaria possa comprometterne il benessere.

Recupero delle spogliedi animali sul territorio

Eventuali emergenze veterinarie segnalate dalle Forze  dell’Ordine.

"L’Amministrazione Comunale – dichiara l’Assessore con delega alla tutela degli animali, Lucia Francesca Menna –alla luce delle disposizioni sopraesposte si dissocia da qualunque informazione fuorviante che circolano sui social in merito ad attività “consentite” e  proprio a causa di queste

Dichiara che sono stati trasmessigli elenchi ufficiali delle colonie feline registrate sul territorio con il nominativo dello specifico tutore, il quale può personalmente fruire dell’autocertificazione relativa all’accudimento alimentare dei gatti della colonia tutelata, poiché consentito per legge, per lo  strettissimo tempo necessario alla deposizione del cibo, nella considerazione di non doversi spostare assolutamente per l’intera città. Inoltre non deve essere assolutamente incentivata alcuna attività di cattura degli stessi gatti in quanto tutte le operazioni di sterilizzazione sono sospese poiché rientrano tra le attività procrastinabili".

Le misure adottate, aggiunge l’Assessore Menna, sono prese per limitare ASSOLUTAMENTE la  movimentazione delle persone e salvaguardare la salute umana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento