Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Coronavirus, ordinanza della Regione: "Quarantena fiduciaria per chi viene dalle zone a rischio"

"Tutte le persone entrate in Campania negli ultimi 14 giorni provenendo dalle zone italiane soggette a provvedimenti restrittivi, dalle zone della Cina o da altre zone del mondo interessate dell'epidemia, devono comunicarlo all'Asl"

Sono state adottate misure precauzionali e preventive che riguardano in primo luogo l'osservanza delle prescrizioni formulate dalla Presidenza Del Consiglio Dei Ministri e dal competente Ministero della Salute. A renderle note è la Regione Campania, che ha pubblicato un'ordinanza in tal merito. 

"Tutte le persone entrate in Campania negli ultimi 14 giorni provenendo dalle zone italiane soggette a provvedimenti restrittivi, dalle zone della Cina o da altre zone del mondo interessate dell'epidemia, devono comunicarlo al dipartimento di prevenzione dell'Asl territorialmente competente. È uno degli obblighi contenuti nell'ordinanza pubblicata oggi dalla Regione Campania per contenere e gestire l'emergenza da Coronavirus covid-19. Obblighi anche per i sindaci a cui spetta il compito di segnalare "anche nominativamente" i soggetti che entrano in regione provenendo dalle stesse aree".

Sanità e scuola

Ai direttori generali delle Aziende sanitarie della Regione viene richiesta l'osservanza e l'applicazione "delle disposizioni contenute nella circolare del ministero della Salute del 22 febbraio" e "delle linee guida per l'identificazione e gestione dei casi sospetti e accertati da Coronavirus". Ai direttori generali viene chiesto di "ridurre il numero di accompagnatori e visitatori per i pazienti ricoverati, per utenti ambulatoriali e di pronto soccorso". Ai dirigenti scolastici "di evitare gite e viaggi in Italia e all'estero e manifestazioni non strettamente necessarie alle attività curricolari" e di diffondere le le informazioni sulle buone prassi da adottare".

Manifestazioni

"L'ordinanza contiene anche delle raccomandazioni. Ai sindaci "di evitare l'organizzazione e l'espletamento di ogni manifestazione che comporti adunanze o assembramento dei cittadini ai dirigenti scolastici di evitare gite e viaggi in italia e all'estero nonchè manifestazioni non strettamente necessarie alle attività curricolari" e di diffondere le le informazioni sulle buone prassi da adottare; alle società di trasporto regionale di assicurare idonee misure di prevenzione e contenimento del rischio di contagio per tutelare dipendenti e utenti".

L'ORDINANZA COMPLETA

Napoli-Barcellona a porte aperte

Tali restrizioni non comprendono però Napoli-Barcellona che sarà aperta al pubblico regolarmente come confermato dal ministro Spadafora. Attesi 60mila spettatori circa.

Tende davanti agli ospedali

"In merito alla crescita del numero di contagiati dal virus Covid-19 sul territorio nazionale il Sindacato delle Professioni nfermieristiche ha chiesto al Presidente delle Regione di Campania Vincenzo De Luca che siano allestiti dalla Protezione Civile delle strutture di triage esterne in tende", spiega il consigliere Borrelli.

Cardarelli-4-4

Nessuno stop per Concorsi e Università

"A conclusione della riunione in videoconferenza con il Presidente del Consiglio, i ministri e i presidenti delle Regioni, sono state acquisite le direttive del governo anche in merito alle eventuali chiusure degli istituti scolastici e università e allo svolgimento dei concorsi. Su indicazione della Protezione civile nazionale, del Ministero della Salute e degli altri ministeri competenti, nelle regioni dove non si sono verificati casi positivi al coronavirus (come al momento in Campania) non esiste la necessità di bloccare la didattica. Non vi sono quindi da parte del Governo provvedimenti di chiusura di scuole e università che riguardano la Campania (anche se in realtà alcune città come Casoria, Qualiano, San Giuseppe Vesuviano, Casamarciano, hanno chiuso le scuole).

In merito ai concorsi, la Funzione Pubblica ha confermato che tutte le procedure attualmente in corso e già programmate si svolgeranno regolarmente. Sia per le scuole che per i concorsi saranno attive le disposizioni già emanate dalla Regione Campania a livello di prevenzione. Alle Linee guida dell'ordinanza firmata ieri dal Presidente De Luca si aggiungerà un'ulteriore integrazione in base a quanto emerso a livello nazionale dalla riunione di stamattina.

Mercoledì 26 alle ore 16, presso l'auditorium C3 del Centro Direzionale di Napoli, è stata convocata dal Presidente De Luca una riunione con i prefetti e i sindaci per la condivisione delle Linee Guida nazionali e regionali", è la nota della Regione Campania.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, ordinanza della Regione: "Quarantena fiduciaria per chi viene dalle zone a rischio"

NapoliToday è in caricamento