Coronavirus, in discesa i positivi (40 in meno di ieri): c'è anche un nuovo decesso

Bollettino dei contagi in Campania

E' stato reso noto l'ultimo bollettino della Regione sui contagi in Campania. Scendono i positivi nella nostra regione a 140 (ieri 180). C'è da registrare anche un nuovo decesso, oltre a 16 guariti.

DATI​

Questo il bollettino di oggi:
Positivi del giorno: 140
Tamponi del giorno: 7.293
Totale positivi: 8.900
Totale tamponi: 489.060
Deceduti del giorno
: 1
Totale deceduti: 451
Guariti del giorno: 16
Totale guariti: 4.584 (di cui 4.580 completamente guariti e 4 clinicamente guariti. Vengono considerati clinicamente guariti i pazienti divenuti asintomatici ma ancora in attesa dei due tamponi consecutivi che ne comprovano la completa guarigione).
* Di cui 49 casi di rientro o connessi a precedenti positivi da rientro.

11 settembre 2020-2

Ministero della Salute: i dati sui ricoveri

Ricoverati con sintomi in Campania: 239

In terapia intensiva: 13

Isolamento domiciliare: 3613

DE LUCA: "TRA 7-10 GIORNI SAREMO A REGIME"

"Stiamo continuando a controllare in maniera ossessiva la vicenda Covid ma, se Dio vuole, cominciamo a entrare in una situazione di normalità. Oggi abbiamo 140 casi, cominciamo a scendere". Sono le parole del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, nel corso di una diretta Facebook. "Nel giro di una settimana o 10 giorni arriveremo a regime, cioè l'operazione sicurezza e prevenzione è stata preziosa per garantire il futuro e per garantire la serenità per le nostre famiglie. Delle altre parti d'Italia non hanno fatto questa scelta, vedremo fra un mese i risultati. Vedremo fra un mese cosa succede nelle regioni dove non hanno deciso di rendere obbligatorio il controllo di quelli che rientravano dall'estero. Per quello che riguarda la Campania, abbiamo deciso di seguire una linea di rigore: individuare oggi il problema per avere serenità domani. E' quello che abbiamo fatto e credo con grande successo". prosegue il Governatore.

Test su personale scolastico: 4 positivi

 "Ad oggi sono 80mila le persone che hanno fatto il test sierologico. Abbiamo individuato 4 positivi verificati con il tampone molecolare e non con il test sierologico. Obiettivo è arrivare a fare 140mila test. I giorni in più che abbiamo dato all'apertura delle scuole devono servire a completare i test o i tamponi a tutto il personale", spiega De Luca.  "Abbiamo ritenuto ridicola la misura del Ministero secondo cui la temperatura corporea degli studenti va misurata a casa. Ci siamo fatti carico come Regione, abbiamo fatto un bando per dare alle scuole un contributo di 3mila euro per un termoscanner. Hanno risposto 919 istituti scolastici per 5800 plessi, il 90% ha chiesto il contributo della Regione", chiarisce. Sull'apertura rimandata al 24 settembre in Campania ecco le parole di De Luca: "Abbiamo ritenuto fosse necessario avere qualche giorno in più perché ad oggi non abbiamo alcuna certezza né sui banchi singoli, né sul numero di docenti, né sul numero di supplenti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

De Laurentiis positivo

 Vincenzo De Luca ha poi rivolto un "augurio sincero di pronta guarigione" al presidente del Calcio Napoli Aurelio De Laurentiis e alla moglie Jacqueline, risultati positivi al Covid-19. Il presidente azzurro e la consorte sono a Roma in isolamento a casa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, arriva la nuova ordinanza regionale: coprifuoco e divieto di mobilità fra province

  • SuperEnalotto da capogiro a Bacoli, vincita da mezzo milione

  • Protesta Whirlpool, operai bloccano l'imbocco dell'A3: auto incolonnate

  • Nuova ordinanza di De Luca: confermato il coprifuoco e stop all'asporto

  • Polmonite bilaterale senza patologie pregresse a 32 anni: "Ho visto il mio amore avere fame di ossigeno"

  • Tragedia della strada in via Arenaccia, c'è una vittima

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento