Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Coronavirus, altri 130 casi in Campania: due i morti

I dati sui contagi in Campania

La Regione Campania rende noti gli aggiornamenti del 27 agosto sui contagi da Covid-19. 130 i nuovi contagi e due i decessi (l'insegnante 57enne di Fuorigrotta e la moglie di don Antonio Polese, boss delle cerimonie).

I DATI AGGIORNATI

Positivi del giorno130 (*) 

Tamponi del giorno: 3.631

Totale positivi: 6.241

Totale tamponi: 396.896

?Deceduti del giorno: 2

Totale deceduti: 445

Guariti del giorno: 0

Totale guariti: 4.373  (di cui 4.368 completamente guariti e 5 clinicamente guariti. Vengono considerati clinicamente guariti i pazienti divenuti asintomatici ma ancora in attesa dei due tamponi consecutivi che ne comprovano la completa guarigione).

* Di cui 59 casi di rientro (44 dalla Sardegna, 15 Paesi esteri). 

covid 27ag-2

Covid-19 casi sospetti al Cardarelli

Sette nuovi ricoveri per sospetto Covid nella Palazzina M del Cardarelli (dotata di 14 posti letto). Di questi alcuni sono risultati positivi al test rapido ed altri presentano sintomi sospetti. A tutti è stato effettuato il tampone. Non sono casi di ritorno dall'estero o dalla Sardegna, secondo quanto trapela. Erano giunti al Cardarelli per altri motivi sanitari.

Settimana nera per i contagi: in Campania il 29% in più

È stata una settimana nera per i contagi quella che va dallo scorso 19 agosto fino al 25. Questo l'arco di tempo dell'ultima analisi della Fondazione Gimbe che ha registrato un incremento del 92,4% dei positivi in tutta Italia. Quasi raddoppiati rispetto alla settimana precedente con la Campania che si attesta in una posizione pericolosa nella classifica delle regione. L'incremento dei casi rispetto alla settimana precedente è stato del 29% così come successo grossomodo in Piemonte, Toscana, Sicilia, Puglia, Sardegna e Liguria.

Coronavirus, un positivo nei Vigili del Fuoco: in 15 in quarantena

Tovato positivo al Covid un Vigile del Fuoco in servizio presso la struttura operativa del centro storico. Prontamente attivate tutte le procedure di contenimento e tracciamento che hanno imposto la quarantena per circa 15 vigili del fuoco. Una parte è in isolamento domiciliare, perché finito il turno erano già rientrati. Gli altri hanno trascorso la notte in caserma, in un apposito locale e stanno per essere trasferiti (con protocollo di sicurezza e apposito mezzi) al comando del Centro Direzionale dove, nell'ampio cortile sono installate tende pneumatiche anti-contagio, in cui faranno la quarantena. La struttura del centro storico  sarà sanificata e l'attività riprenderà in giornata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, altri 130 casi in Campania: due i morti

NapoliToday è in caricamento