menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mostra l'autocertificazione per tornare a casa ma è ricercato in Brasile: narcos in manette

Deve scontare una pena di quattro anni, tre mesi e 17 giorni

Gli Agenti della Polizia Ferroviaria di Napoli hanno arrestato un italiano di 68 anni, residente in Liguria, durante i servizi di controllo nella stazione di Napoli Campi Flegrei, disposti per il contenimento del contagio da COVID-19. L’uomo ha formalizzato una regolare autocertificazione con la quale ha attestato di dover rientrare presso la propria abitazione in Liguria, ma durante il controllo è risultato destinatario di un mandato di arresto internazionale ai fini estradizionali verso il Brasile, per traffico internazionale di sostanza stupefacente, dovendo espiare quattro anni, tre mesi e 17 giorni di reclusione.

Tutte le notizie sul Coronavirus 

Nel 2015, mentre era in procinto di imbarcarsi su un volo per Madrid era stato trovato in possesso di circa un chilo di cocaina nascosta in due sculture di legno. Al termine delle formalità di rito il trafficante è stato condotto presso la Casa Circondariale di Napoli Poggioreale e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento