rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Cronaca Fuorigrotta / Piazzale Vincenzo Tecchio

Brutale violenza ai danni di un conducente Anm: spinto e poi oggetto di sputi

Un conducente Anm è stato aggredito a Piazzale Tecchio: l'aggressore lo ha spinto a terra causandogli ferite alla testa e poi lo ha colpito con uno sputo al volto. Per la vittima ricovero al Cardarelli e tampone

Un autista dell'Anm è stato aggredito oggi a Piazzale Tecchio ed è stato anche colpito da sputi diretti al volto, opera di un ignoto aggressore. Secondo quanto riferito dal consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli l'uomo era alla guida di un autobus diretto a Piazzale Tecchio quando, all'altezza di via Caravaggio, un passeggero ha chiesto di salire a bordo pur non trovandosi nei pressi della fermata. Dopo il rifiuto dell'autista l'aggressore si sarebbe diretto a Piazzale Tecchio per raggiungere l'autista del bus.

Qui la vittima è stata spinta al suolo (caduta che gli ha causato una ferita alla testa) e poi umiliata con uno sputo al volto. L'autista è stato trasportato al Cardarelli e sarà sottoposto a tampone per accertare eventuali contagi da Covid-19. “Una violenza del tutto gratuita e vergognosa. Sputare addosso ad una persona, con un’epidemia di queste proporzioni in corso, equivale allo sparo di un colpo di pistola, è un attentato alla vita altrui. Chiediamo che l’aggressore venga denunciato e punito molto severamente, ha messo in pericolo la vita di un uomo. Siamo vicini al conducente e alla categoria dei dipendenti delle aziende di trasporto pubblico, sin troppe volte vittime di aggressioni, in questo particolare momento, poi, rischiano la propria incolumità per garantire dei servizi ai cittadini, vanno tutelati", spiega Borrelli. 

Cisl

"Restiamo sconcertati per la cattiveria usata, uno sputo contro un lavoratore del trasporto pubblico nel momento di una pandemia che ha messo in ginocchio l'intero Paese con tantissime vittime per poi aggredirlo una seconda volta alle spalle. Esprimiamo vicinanza al lavoratore e a tutte le maestranze per i sacrifici che fanno anche in questo delicatissimo momento". Lo dichiarano il Segretario Generale Fit CISL Campania Alfonso Langella e il Coordinatore Regionale aggiunto del TPl Luca Possemato sull'aggressione a dipendente Anm. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brutale violenza ai danni di un conducente Anm: spinto e poi oggetto di sputi

NapoliToday è in caricamento