Tragedia Pollino, domani i funerali di Carmen e Antonio

Sta meglio la figlia della coppia Michela, mentre l'altra bambina, Chiara, è ancora in prognosi riservata. I genitori hanno fatto scudo con i propri corpi per evitare loro il peggio

Antonio Santopaolo e Carmen Tammaro

Carmen Tammaro e Antonio Santopaolo, giovani coniugi di Qualiano, sono con la torrese Immacolata Marrazzo le vittime partenopee della tragedia del Pollino. Uccisi dall'esondazione improvvisa del Raganello, le loro salme torneranno a Qualiano per i funerali.

Il magistrato, al termine degli esami autoptici, ha dato il via libera perché potessero tornare a casa. I funerali si terranno domani, con la camera ardente che verrà allestita presso la chiesa dell’Immacolata alle 9 e la funzione in programma alle 16.

La tragedia del Pollino, morta coppia di Qualiano e mamma di Torre del Greco

Il sindaco della cittadina, Raffaele De Leonardis, ha già annunciato che sarà lutto cittadino. “Esprimo, a nome mio e di tutta l’amministrazione qualianese, il più profondo cordoglio per le vittime e la vicinanza alle loro famiglie – ha scritto sui social il primo cittadino – con cui ci siamo già messi in contatto per assicurare tutto il supporto morale e materiale di cui ci sarà bisogno. Annuncio che, al ritorno delle salme dopo gli esami autoptici, verrà indetto un giorno di lutto cittadino. Tutta la comunità di Qualiano, profondamente commossa, si stringe al dolore delle famiglie”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sui social il toccante addio alla moglie

Mentre Michela, la figlia maggiore, è in buone condizioni e verrà dimessa già oggi per partecipare alle esequie, la più piccola Chiara è al momento ricoverata in prognosi riservata al Gemelli. Tenuta in coma farmacologico, ha fango e acqua nei polmoni. Le due ragazzine sono state protette dai genitori al momento dell'arrivo dell'onda, i quali hanno fatto scudo con i propri corpi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

Torna su
NapoliToday è in caricamento