Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In aeroporto con tre chili di eroina: coppia napoletana fermata a Bari

Madre e padre con tre figli al seguito avevano nascosto la sostanza stupefacente nel doppio fondo della valigia. Erano appena atterrati da Atene

 

Tre chili di eroina nascosti nel doppiofondo della valigia. A portarlo non un comune spacciatore, ma un'intera famiglia napoletana: madre, padre e tre minori al seguito. La coppia, di circa 35 anni, è stata fermata ai controlli dell'aeroporto di Bari per un controllo casuale. 

A destare i sospetti della Guardia di finanza di Bari e dei funzionari dell'Agenzia delle Dogane, è stata l'improvvisa agitazione del cane Drigon, un pastore tedesco di 22 mesi in forze all'unità cinofila. Accompagnato dal conduttore, il cane ha subito annusato e segnalato a suo modo la coppia, in particolare l’uomo con la sua valigia al seguito. Il successivo controllo del bagaglio, ha consentito il rinvenimento di un doppiofondo al suo interno, contenente una confezione con circa tre chilogrammi di sostanza che dalle analisi speditive è risultata essere eroina.

La sostanza stupefacente è stata quindi sottoposta a sequestro e su conforme parere dell’Autorità Giudiziaria il corriere è stato tratto in arresto a disposizione della predetta A.G. ed il coniuge denunciato a piede libero. Sono in corso indagini per individuare elementi connessi al canale di approvvigionamento ed a quello di smistamento dell’eroina.

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento