Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca Chiaia / Via Francesco Caracciolo

Coppa Davis a Napoli, lo stadio si affaccerà sul mare

Quattromila posti a sedere, tribune su tre lati. L'architetto: "Sarà un grande anfiteatro tra terra e mare". De Magistris: "Progetto ambizioso, rispetteremo i tempi"

Il progetto dello stadio

Una grande arena del tennis a pochi metri dal mare. Tribune su tre lati ma aperta dal lato del golfo. Lo "stadio provvisorio del tennis" arriverà sarà realtà verso fine agosto. Lì il Tennis Club Napoli ospiterà dal 14 al 16 settembre lo spareggio di Coppa Davis Italia-Cile, decisivo per la permanenza nel gruppo 1 Mondiale. Il progetto, dopo riscontri positivi dei delegati della Federazione Internazionale Tennis (Itf) è stato presentato ieri nella sede del Tc Napoli, a Mergellina. Un progetto ambizioso fa sapere il sindaco de Magistris. "Ma abbiamo già' sperimentato con successo che la forte volontà di questa città può portare risultati straordinari".

IL PROGETTO - L'idea elaborata dall'architetto Fabio Casalini prevede un'anfiteatro per il tennis da circa 4 mila posti a sedere che sarà collegato alla club house del Tc Napoli attraverso un corridoio allestito con tendoni e transenne sul lungomare di via Caracciolo, in modo che i giocatori possano raggiungere il campo dagli spogliatoi. Ai due lati del campo sono previsti ampi spazi per un Villaggio della Coppa Davis con stand e spazi per gli sponsor. Una volta ottenuto l'ok dalla Soprintendenza, il campo verrà allestito in circa dieci giorni a fine agosto in modo che si abbia il tempo di collaudarlo.

L'ARCHITETTO: "UN GRANDE ANFITEATRO TRA TERRA E MARE" - Abbiamo lavorato per accorciare la distanza tra il circolo e il nuovo stadio. Si tratta comunque di un periodo di tempo limitato per una struttura facilmente rimovibile".


I COSTI - Il costo per la tre giorni di Coppa Davis va dai 300 ai 400.000 euro, che verranno sostenuti dagli organizzatori attraverso il sostegno degli sponsor. Non saranno coinvolte le istituzioni dal punto di vista economico. Napoli ha battuto le candidature di Arzachena e Castellaneta Marina, che pure avevano offerto più del Tc Napoli. La candidatura del club di Mergellina è stata inizialmente a "zero euro", basata solo su location e, capacità organizzative dimostrate durante la recente Coppa America di vela".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppa Davis a Napoli, lo stadio si affaccerà sul mare

NapoliToday è in caricamento