menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coppa America, i lavori aggiudicati ad una ditta calabrese

Gara d'appalto per i lavori a mare vinta dalla Arena Fortunato s.r.l. con un ribasso del 31 per cento. Base d'asta di 4 milioni di euro - fondi europei. Il sindaco: "Le spese per l'America's Cup saranno pochissime"

America's Cup World Series 2012: conclusa la gara d’appalto per le opere temporanee a mare ed il prolungamento della scogliera alla rotonda Diaz di via Caracciolo. Ad aggiudicarsi l’appalto la ditta calabrese Arena Fortunato s.r.l. di Villa San Giovanni (RC) con un ribasso d’asta del 31%. Hanno partecipato alla gara 31 ditte provenienti da tutta Italia. La base d’asta era di 4 milioni di euro. L’intervento sarà sovvenzionato con fondi POR - FESR Campania 2007 – 2013.

Il Provveditorato, in quanto ente appaltante, ha già sottoscritto il protocollo di legalità, con lo scopo di prevenire qualunque tentativo di infiltrazione della criminalità organizzata nel settore dei contratti pubblici, di lavori, servizi e forniture.
Come riporta Luigi Roano dalle pagine del Mattino, il sindaco De Magistris si è espresso in merito alle polemiche suscitate dal finanziamento europeo per le regate: “Le spese per l’America’s Cup saranno pochissime e completamente trasparenti - ha dichiarato il sindaco -. Invece saranno moltissimi gli introiti che avremo in città e nella Regione”. Ancora sul Mattino si legge una ulteriore dichiarazione del primo cittadino sul grande evento: “avrà un impatto significativamente positivo anche sull’occupazione – ha spiegato De Magistris -. Quindi invito i detrattori ad avere pazienza e a giudicare gli effetti dopo che si è realizzato l’evento che, ribadisco, sarà organizzato e svolto con grande trasparenza».

Prevista per oggi, lunedì 6 febbraio la consegna dei lavori, a due mesi dalla prima tappa della World Series (7-15 aprile). Ma per fine marzo andrebbero terminati anche i lavori a terra ed il restyling della Villa Comunale, destinata alle ospitality.

L' intervento da effettuare alla scogliera è stato concordato tra gli organizzatori dell' evento e il comune di Napoli anche alla luce dei risultati delle consulenze specialistiche (ed in Conferenza dei Servizi ha ottenuto l’approvazione di tutti gli enti coinvolti): prevede il prolungamento di entrambe le estremità della scogliera esistente (verso Est di 85 m. e verso Ovest 75 m.), con diversa inclinazione rispetto all' asse della stessa e alla direzione del lungomare.

Dovrebbe partire oggi anche l’ispezione dei fondali marini per scongiurare la possibilità che ci siano ancora ordigni esplosivi (residuati bellici) e rilevare eventuali reperti archeologici. Più complessi i lavori per ristrutturare via Marina e della Marinella, dove alcuni vincoli non consentirebbero ad esempio di ripavimentare con l’asfalto, ma di utilizzare i sanpietrini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento