rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca

Ai domiciliari, sguinzaglia un cane Corso contro i carabinieri che volevano controllarlo

L'episodio a Forio d'Ischia

Ci troviamo a Forio e i carabinieri della locale stazione decidono di controllare una persona sottoposta agli arresti domiciliari. Si tratta di un 37enne e i militari lo hanno arrestato lo scorso 23 novembre per detenzione di droga a fini di spaccio. I carabinieri bussano alla porta dell’uomo ma nessuno risponde: la “routine” pomeridiana sta per subìre una brusca inversione di marcia.

I minuti passano e i militari continuano a bussare fino a quando la porta si apre. Dall’uscio però non si intravede il 37enne – che è ancora all’interno insieme a una donna nonostante l’obbligo di non comunicare con nessuno come da prescrizioni emesse dall’Autorità giudiziaria – ma un molossoide. Il cane, razza Corso, si avventa contro uno dei carabinieri.

Solo il fato, la bravura del militare o anche il carattere mansueto dell’animale nonostante la pericolosa situazione che si è creata evita che qualcuno si faccia male. Il Corso, detenuto legittimamente e in buone condizioni, viene messo in sicurezza così da poter perquisire l’abitazione dove viene rinvenuto e sequestrato un coltello a scatto da 22 centimetri. Per la coppia una denuncia a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo dovrà rispondere anche di porto di armi od oggetti atti ad offendere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ai domiciliari, sguinzaglia un cane Corso contro i carabinieri che volevano controllarlo

NapoliToday è in caricamento