menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto GdF)

(foto GdF)

"Scusi, cosa ci fa con questi coralli?": scatta il sequestro in aeroporto

Una passeggera spagnola diretta da Napoli a Copenhagen trasportava due coralli - peso complessivo di 1 chilo e 700 grammi - appartenenti a specie protette, acquistati in un mercato napoletano. Rischia multe da 3mila a 15mila euro

Nel quadro dell’intensificazione del dispositivo di contrasto ai traffici illeciti in genere, i finanzieri del Comando Provinciale di Napoli presenti nell’aeroporto di Capodichino hanno sequestrato 2 esemplari di corallo appartenenti a specie protetta dalla convenzione di Washington. In particolare, le fiamme gialle della Compagnia di Capodichino, unitamente a Funzionari dell’Ufficio delle Dogane – Sot Aeroporto Capodichino, durante i normali controlli ai passeggeri in transito presso lo scalo aeroportuale partenopeo, hanno individuato una cittadina di origine spagnola - M.G.A. di anni 29 - in partenza da Napoli con volo diretto a Copenaghen - Danimarca.

Il controllo del bagaglio ha consentito di rinvenire due esemplari di corallo del peso complessivo di 1,7 kg circa, appartenenti alle specie “Pocillopora Spp” e “Tubipora Musica”, che la donna ha dichiarato di aver acquistato in un mercato della zona, entrambe protette dalla convenzione di Washington sul commercio internazionale di dette specie, più comunemente conosciuta come C.I.T.E.S..

Al termine del servizio, i coralli sono stati sequestrati mentre la responsabile rischia una sanzione pecuniaria da un minimo di 3.000 euro ad un massimo di 15.000 euro

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Villa mozzafiato in vendita a Marechiaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento