Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

Movida e lotta ai "furbetti" dei rifiuti: maxi operazione della Municipale

Continua l'impegno dei caschi bianchi in città

La Polizia Municipale continua il controllo sulla “movida cittadina”, sulle violazioni al Codice della Strada e sul rispetto delle misure di prevenzione sanitarie. Sul lungomare, nelle aree di Chiaia e nel Centro Storico sono stati effettuati 38 controlli a bar, locali, pizzerie; elevati 14 verbali per occupazione abusiva di suolo pubblico, per la mancata differenziazione dei rifiuti e per la diffusione di musica senza la necessaria autorizzazione di impatto acustico.

In Via Toledo Agenti della Unità Operativa Avvocata effettuavano due interventi per il contrasto all’abusivismo commerciale e alla contraffazione effettuando n. 2 sequestri penali di merce contraffatta da cui sono scaturite altrettante comunicazione di reato inoltrate all’Autorità Giudiziaria. Sul fronte delle verifiche al Codice della Strada sono stati effettuati 65 controlli ed elevati 44 verbali oltre alla rimozione di 19 veicoli con i carri gru.

Gli agenti della Municipale hanno effettuato inoltre 1.125 controlli per la normativa anti-covid rivolti anche ai titolari e ai clienti delle attività imprenditoriali, elevando 4 verbali per il mancato controllo del green pass e per il mancato uso della mascherina all’interno dei locali.

Scoperti "furbetti" dei rifiuti

La Polizia Locale di Napoli nell’ambito delle azioni di contrasto all’abbandono ed incendio di rifiuti, con i reparti di Tutela Ambientale e Polizia Investigativa, ha condotto una estesa attività di controllo del trasporto non autorizzato di rifiuti, sottoponendo a verifica 24 furgoni nei quartieri di Pianura e Ponticelli. A seguito dei controlli, quattro conducenti di furgoni di aziende del settore edilizio e commerciale sono stati sanzionati con una multa da 3mila euro per mancata compilazione del formulario identificativo dei rifiuti che trasportavano e sono state elevate quattro sanzioni per irregolarità nella gestione dei documenti di trasporto ad altrettante attività.

Durante le verifiche sono anche stati sottoposti a sequestro due furgoni e denunciati i rispettivi conducenti per violazioni di carattere penale. In due diverse circostanza sono stati inoltre intercettati ed identificati due cittadini napoletani intenti a sversare rifiuti speciali. Il primo nel quartiere di Pianura dove un residente del Rione Traiano trasportava con un ApeCar scarti provenienti da prodotti elettronici ed elettrodomestici fuori uso.

L'altro nel quartiere di Ponticelli, dove gli Agenti, a seguito della visione di alcuni video individuavano un uomo intento a scaricare da un furgone 14 infissi in legno e vetro sul marciapiedi antistante la Villa Comunale di Ponticelli nei pressi dell'Ospedale del Mare, rintracciato l'utilizzatore del veicolo, si accertava che si trattava di un napoletano che professionalmente vende ed installa infissi. Il soggetto ha recuperare quanto illecitamente abbandonato provvedendo a raccogliere i rifiuti speciali dalla strada che sono stati depositati, in custodia giudiziaria, presso l' esercizio commerciale dello stesso, in sequestro.

Entrambi sono stati denunciati all'Autorità Giudiziaria per il reato di gestione illecita di rifiuti, reato punito dall'articolo 256 del Codice dell’Ambiente con l'arresto o con l'ammenda da duemilaseicento euro a ventiseimila euro secondo se si tratta o meno di rifiuti pericolosi. Alle operazioni hanno partecipato i Militari dell’Esercito del Patto per la Terra dei Fuochi.

Lotta alla sosta selvaggia

Servizio a largo raggio per i Carabinieri della Stazione di Napoli rione Traiano che insieme agli agenti della locale Polizia Municipale hanno setacciato le strade del quartiere. Via dell’epomeo e le relative arterie il bersaglio dell’operazione volta alla repressione della “sosta selvaggia”. 80 le sanzioni per altrettanti autisti indisciplinati per un importo pari a più di 3mila euro.

Delle contravvenzioni effettuate sono ben 76 quelle relative alla sosta in doppia fila che a volte diventa anche tripla. Un cittadino è stato sanzionato per aver parcheggiato in uno spazio riservato agli invalidi mentre un’altra persona multata per aver parcheggiato la propria auto nei pressi della fermata degli autobus. Gli altri 2 autisti contravvenzionati avevano invece parcheggiato sulle strisce non consentendo un attraversamento sicuro ai pedoni. Il servizio avverrà anche nei prossimi giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida e lotta ai "furbetti" dei rifiuti: maxi operazione della Municipale
NapoliToday è in caricamento