Bimbo ucciso a Cardito, il patrigno confessa davanti al giudice

L'uomo ha rivelato altri dettagli inquietanti dell'omicidio. Ha usato anche il manico di scopa

Ha confessato di aver ucciso il piccolo con calci, pugni e il manico di una scopa. Tony Essoubti Badre ha raccontato al Gip del tribunale di Napoli Nord come ha ucciso il figliastro di soli sette anni nella giornata di domenica a Cardito. Nel corso dell'interrogatorio di garanzia, svoltosi nel carcere di Poggioreale, il 24enne ha confessato la modalità con la quale ha tolto la vita al piccolo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I dettagli dell'omicidio 

Ha chiarito alcuni dettagli negati in un primo momento come l'utilizzo del manico di scopa. Ma soprattutto ha parlato dell'enorme lasso di tempo che è trascorso tra l'aggressione e i soccorsi che sono stati probabilmente fatali al piccolo. Secondo quanto è filtrato dalla sua ricostruzione dinanzi al giudice, avrebbe sottovalutato la gravità delle ferite inferte. Per questo motivo sono passate circa due-tre ore prima che venissero chiamati i soccorsi. Ha anche in qualche modo provato a scagionare la compagna e madre del piccolo. Secondo il suo racconto, la donna avrebbe provato ad intervenire per bloccare il pestaggio senza riuscirci. L'uomo ha, infine, confessato di aver perso la testa e di essere distrutto per l'accaduto. Deve rispondere dell'accusa di omicidio aggravato e tentato omicidio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amministrative 2020, i risultati nei 28 comuni al voto nel napoletano

  • Polmonite bilaterale, medico del Cardarelli rischia la vita per il Covid: "Tanta paura. Ora sta meglio"

  • Vruoccole e tagliatelle: il segreto della ricetta napoletana

  • Coronavirus, primo alunno positivo in Campania: chiusa la scuola

  • Coronavirus, record negativo di nuovi casi. De Luca: "Se continua così chiudiamo tutto"

  • Lutto nel mondo del cinema e del teatro: è morta Rossella Serrato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento