menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arrestati gli aggressori del turista. Confesercenti: "Restituita la dignità"

Il presidente di Confesercenti Napoli Vincenzo Schiavo: "Una notizia che alleggerisce gli animi e che naturalmente non può cancellare il dolore e la vergogna per la morte di questa persona"

"Una notizia che restituisce dignità a questa città". È quanto afferma il presidente di Confesercenti Napoli, Vincenzo Schiavo, nell'apprendere che "gli autori del grave delitto perpetrato ai danni di Oscar Antonio Mendoza, turista americano deceduto venerdì notte a seguito di una brutale aggressione, sono stati fermati ed attualmente si trovano presso gli uffici della Questura".

"Finalmente una notizia che alleggerisce gli animi - prosegue Schiavo - che naturalmente non può cancellare il dolore e la vergogna per la morte di questa persona venuta nella nostra città a trascorrere un periodo di felicità con la propria famiglia, ma restituisce almeno a noi cittadini l' orgoglio di poter dire di avere nelle forze dell'ordine, in questo caso la Questura di Napoli, un garante della propria incolumità. Non posso quindi che complimentarmi con il Questore di Napoli Luigi Merolla, il vice questore e capo della Squadra Mobile Vittorio Pisani e la dirigente della Polizia di Stato Rosaria Amato, per la brillante operazione condotta fin dalle primissime ore dopo l'aggressione, che ha portato oggi al fermo dei due assassini".


"Come cittadino napoletano non posso che sentirmi orgoglioso per come sono state condotte le indagini: questo arresto di sicuro restituisce un po' di dignità a questo territorio martoriato. La Confesercenti provinciale di Napoli ci tiene comunque ad esprimere pieno cordoglio e solidarietà alla moglie e a tutta la famiglia di quest'uomo, dichiarando il suo impegno a fare squadra con le forze dell'ordine affinché episodi del genere non possano più ripetersi", conclude Schiavo. (Ansa)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento