Scontro treni Linea 1, tragedia sfiorata: 4 feriti e 12 contusi

Un macchinista ricoverato al Cardarelli. Postazione di primo soccorso approntata sul luogo dell'incidente, nella zona di Piscinola. Da Anm: "Servizio sospeso almeno per oggi"

Sono 4 i feriti, e 12 i contusi. È questo il bilancio dell'incidente avvenuto stamane che ha coinvolto tre treni della Linea 1 della Metropolitana di Napoli nei pressi della stazione di Piscinola.

Un macchinista è stato trasportato in codice rosso al Cardarelli con un trauma toracico. Un secondo ferito trasportato al Cardarelli era invece tra i passeggeri. Per lui si sospetta una frattura ad un arto inferiore. Per quanto riguarda gli altri due passeggeri feriti - trasportati invece al CTO - queste le diagnosi: uno ha un problema lombo-sacrale, un altro un trauma ad una mano.
Il dipendente Anm, che ha riportato le peggiori conseguenze tra le persone coinvolte, già in mattinata non era più in codice rosso ed è rimasto al Trauma Center sotto stretta osservazione medica.

Sul luogo dell'incidente, dove è stata allestita nell'immediato una postazione medica avanzata del 118, sono state invece prestate le prime cure e soccorsi i feriti leggeri, in totale 12, per i quali non si è reso necessario il ricovero. Le operazioni di soccorso sono state coordinate dal dottor Giuseppe Galano (Direttore Servizio 118 Asl Napoli 1 Centro e Referente Sanitario Regionale per le emergenze).

Sgombero binari

 La magistratura ha autorizzato l'ANM a liberare i binari dove è avvenuto l'incidente. L'azienda si è attivata per liberare i binari nella stazione di Piscinola per poter riprendere il sevizio. Sono state poste sotto sequestro per le indagini quattro unità di trazione che compongono i due treni. Al momento, i convogli a disposizione per il servizio sarebbero solamente sei.

TUTTE LE NOTIZIE E I VIDEO SULL'INCIDENTE

De Magistris: "Il pensiero va ai feriti"

Il sindaco Luigi de Magistris ha seguito fin dal principio l'evolversi della situazione. Queste le sue dichiarazioni a Mattina 9: “Il primo pensiero deve andare ai feriti. Per fortuna al momento nessuno sembra essere particolarmente grave". "Cosa è accaduto - ha proseguito il sindaco - ce lo diranno la magistratura e i tecnici che stanno facendo verifiche sul posto, noi siamo al lavoro per capire quando sarà possibile ripristinare la Linea 1 e quale sarà l’impatto sulla viabilità per i prossimi giorni. In giornata speriamo di avere una visione più chiara sia sulle cause dell’incidente sia sull’impatto che questo avrà sui trasporti”.

“Al momento - ha continuato e concluso de Magistris - non sappiamo ancora se i tre convogli interessati saranno tutti sequestrati dalla magistratura o solo in parte. Sapete che la flotta napoletana è già ridotta ai minimi termini, tanto che aspettiamo a fine febbraio l’arrivo del primo treno, da immettere in servizio a ottobre. Non possiamo dare tempistiche precise, dobbiamo capire cosa è successo e accelerare al massimo - ma questo non dipende solo da noi - per il ripristino della linea e per capire quale sarà l’impatto nei prossimi giorni. Si farà il massimo come sempre con i mezzi a disposizione”.

PASCALE: "IPOTESI RIDUZIONE TRATTA"

I tempi di ripristino: "Servizio sospeso"

Come specificato intorno alle 12 da Anm, almeno per oggi il servizio resterà sospeso.

"Tanta preoccupazione per l'incidente di questa mattina che ha coinvolto tre treni della linea 1 della Metropolitana di Napoli" hanno dichiarato il Vicesindaco e Assessore ai Trasporti Enrico Panini e l'Amministratore Unico di Anm Nicola Pascale. "Siamo accorsi immediatamente sul luogo della vicenda per portare la nostra vicinanza e solidarietà ai passeggeri e al personale infortunati, insieme al Presidente della Commisione Mobilità, il Consigliere Nino Simeone, al Capogruppo consiliare DeMa, il Consigliere Rosario Andreozzi ed al Direttore Generale di Anm Gennaro Narducci e al Direttore d'Esercizio, Vincenzo Orazzo".

"Dalle prime informazioni pervenute risulta che i danni sono stati fortunatamente contenuti - proseguono Panini e Pascale - La Magistratura è già a lavoro per individuare le cause e la dinamica dell'incidente. Non appena l'azienda riceverà i necessari nulla osta sarà ripristinato quanto prima il servizio sulla linea 1 che nel frattempo viene sopperito dal potenziamento del servizio sostitutivo dei bus".

La dinamica dell'incidente

È iniziata nel peggiore dei modi la giornata del trasporto pubblico a Napoli. Poco dopo le 7,00, infatti, Anm ha annunciato la limitazione della circolazione alla tratta Colli Aminei-Garibaldi della Linea 1 della Metropolitana. Successivamente, poi, alle 8,00 la circolazione è stata sospesa sull'intera tratta. 

A causare lo stop uno scontro fra treni nei pressi della stazione di Piscinola. L'impatto è avvenuto tra un treno con a bordo dei passeggeri e un altro convoglio in uscita dal deposito. Sul posto sono giunte le ambulanze del 118, i Carabinieri e i Vigili del Fuoco. 

Potenziate le linee bus a maggiore affluenza: 139 (Cardarelli - Dante), 168 (Frullone - Dante), 604 (Cardarelli - Dante), R2 (Brin - Trieste e Trento), R5 (Brin - Scampia).

Inevitabili le ripercussioni sul traffico per lo stop alla Metro nella zona nord ed in quella ospedaliera. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le statue di Palazzo Reale: la storia degli otto re del Pebiscito

  • Uomo investito mentre attraversa sulle strisce pedonali: la scena ripresa dalle telecamere (VIDEO)

  • Coronavirus, torna l'obbligo di mascherina all'aperto a Castellammare

  • Quindicenne investita, la verità nella scatola nera dell'auto. Il 21enne: “Sono distrutto”

  • La tragedia di Maya: travolta e uccisa a 15 anni su piazza Carlo III

  • Tony Colombo si esibisce a Torre del Greco: centinaia di persone si scatenano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento