rotate-mobile
Il caso

Caldo e condizionatori rotti in aula: la protesta dei giudici a Napoli

La sezione locale dell'Anm denuncia l'attuale situazione al Palazzo di Giustizia

Condizioni di lavoro "insostenibili" negli edifici del Palazzo di Giustizia di Napoli a causa del guasto ai condizionatori. A denunciarlo è la Giunta esecutiva sezionale dell'Anm del Distretto di Napoli, presieduta da Pina D'Inverno, secondo cui "il guasto ai condizionatori negli edifici del Nuovo Palazzo di Giustizia del Centro direzionale 'Alessandro Criscuolo' sta rendendo insostenibili, complici le altissime temperature del periodo, le condizioni di lavoro di tutti gli addetti al servizio giustizia, non solo magistrati ed amministrativi, ma anche avvocati, parti, testimoni impegnati nelle quotidiane attività d'udienza.

Tenuto conto della comunicazione pervenute di recente, secondo cui il guasto al sistema di condizionamento non si risolverà che entro l'11-12 giugno 2022 - prosegue la nota - la Ges dell'Anm del Distretto di Napoli s'impegna, sin d'ora, a denunziare pubblicamente e nell'interesse di tutti gli utenti del Nuovo Palazzo di Giustizia, con il coinvolgimento degli organi di stampa e dell'Asl competente, la difficile situazione venutasi a creare".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caldo e condizionatori rotti in aula: la protesta dei giudici a Napoli

NapoliToday è in caricamento