L'ombra del clan Lo Russo sugli appalti ospedalieri: cinque condanne

Il gup ha accolto quelle che erano state le richieste dei pm della Dda di Napoli Henry John Woodcock e Enrica Parascandolo

Cinque condanne con pene dai 16 ai 5 anni di reclusione. È quanto ha stabilito il processo con rito abbreviato che ha seguito l'inchiesta per presunte infiltrazioni camorristiche nel settore degli appalti negli ospedali. Tra i vari imputati anche esponenti del clan Lo Russo, egemone nell'area nord di Napoli.

Il gup Livia De Gennaro ha accolto, quindi, quelle che erano state le richieste dei pm della Dda di Napoli Henry John Woodcock e Enrica Parascandolo. Sedici anni sono stati inflitti a Giulio De Angioletti, otto a Vincenzo Lo Russo e Antonio Festa, cinque a Mario Lo Russo e Francesco Orrù, mentre sono stati assolti Rosario Baselice e Giuseppe Lo Russo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il caso: presunti appalti in odor di camorra

Secondo il giudice, sussiste il reato di associazione mafiosa, dedita al condizionamento del marcato del lavoro con alcune assunzioni fittizie di elementi del Lo Russo, il quale – sempre secondo il gup – attraverso una società acquisiva appalti nella pubblica amministrazione e in particolare nella pulizia degli ospedali. Altri imputati saranno giudicati con rito ordinario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Doccia fredda Tocilizumab, Ascierto: "Nessun risultato statisticamente significativo"

  • Temporali d'agosto in arrivo a Napoli: temperature giù di 10 gradi

  • Mascherine all'aperto obbligatorie nel napoletano: scatta l'ordinanza

  • Fabio Fulco convola a nozze: l’attore di Un Posto al Sole sposerà Veronica

  • Il Coronavirus torna a far paura, due morti: il più giovane aveva 45 anni

  • Ritrovata dopo 24 ore di ricerche, Claudia è in coma farmacologico

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento