Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Corruzione, condannato ex giudice di Ischia e altre tre persone

Per gli inquirenti il gruppo era in grado di "sospendere procedure esecutive penali e ritardare verifiche dei crediti fallimentari, provocare la scarcerazione di detenuti ed il dissequestro dei beni di importanti esponenti della criminalità organizzata"

È stato condannato a 8 anni e dieci mesi per corruzione l'ex giudice ischitano Alberto Capuano, ritenuto dagli inquirenti parte di un gruppo in grado di "sospendere procedure esecutive penali e ritardare verifiche dei crediti fallimentari, provocare la scarcerazione di detenuti ed il dissequestro dei beni di importanti esponenti della criminalità organizzata".

Si muovevano, secondo il Gip di Roma, dentro la sezione distaccata di Ischia del Tribunale di Napoli.

Ritenuti colpevoli anche Valentino Cassini e l'ex consigliere della Decima Municipalità di Napoli (Fuorigrotta, Bagnoli) Antonio Di Dio, ai quali è stata comminata una pena minore. Quattro anni e mezzo sono stati inflitti invece a Giuseppe Liccardo.

Le accuse contestate a vario titolo nell'inchiesta della procura di Roma sono corruzione in atti giudiziari, corruzione per l'esercizio della funzione, traffico di influenze illecite, tentata estorsione e favoreggiamento personale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corruzione, condannato ex giudice di Ischia e altre tre persone

NapoliToday è in caricamento