menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Affiliato al “Terzo sistema” condannato per rapina

Carmine Troiano è stato condannato a quattro anni e sei mesi dal tribunale di Torre Annunziata per un colpo in un discount di Pompei

Su di lui pende l'accusa di associazione mafiosa in quanto ritenuto uno degli affiliati al cosiddetto “Terzo sistema” di Torre Annunziata. È arrivata anche la condanna per rapina da parte del tribunale di Torre Annunziata ai danni di Carmine Troiano, 28enne presunto affiliato al nuovo gruppo criminale. I giudici oplontini lo hanno condannato a quattro anni e sei mesi di carcere per una rapina datata 10 luglio 2016. Il giovane riuscì a mettere a segno un colpo all'interno di un discount di Pompei.

Entrò armato all'interno del negozio, con il viso coperto da un casco, una bandana e degli occhiali da sole, e rubò tutto l'incasso della giornata. Un totale di 200 euro ottenuti dopo aver minacciato con l'arma la cassiera. Poi scappò a bordo di uno scooter ma tutto venne ripreso dalle telecamere di sorveglianza dell'esercizio commerciale. Una successiva perquisizione nella sua abitazione permise anche di ritrovare i vestiti utilizzati per la rapina. Inevitabile la condanna in primo grado che arriva mentre risulta detenuto per l'accusa più grave di presunto affiliato al nuovo clan torrese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, de Magistris sul contagio: "Zona rossa sempre più verosimile"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento