menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pusher vicino ai Gionta condannato ad un anno

Venne arrestato a via Bertone a pochi passi da Palazzo Fienga. Il pm aveva chiesto due anni e quattro mesi di reclusione

Era considerato dagli investigatori vicino al clan Gionta di Torre Annunziata. Senza dubbio era ad appannaggio dei “valentini” la zona dove spacciava: via Bertone a due passi da Palazzo Fienga. È stato condannato ad un anno di reclusione, N. P., 48enne oplontino, accusato di spaccio di sostanze stupefacenti. La decisione è arrivata da parte del giudice monocratico del tribunale oplontino che ha deciso di accogliere parzialmente la richiesta di pena formulata dal pm Antonella Lauri che voleva una condanna a due anni e quattro mesi di carcere.

La condanna si riferisce all'arresto di alcuni mesi fa quando i carabinieri fermarono il 48enne in flagranza di reato. Proprio mentre stavano perquisendo la sua abitazione, bussò un acquirente al citofono. Un militare si finse lo spacciatore e lo invitò a salire su. Arrivato a suonare al campanello della porta, ad aprire trovò i carabinieri che segnalarono l'uomo come assuntore alla prefettura e recuperarono 25 grammi di marijuana, 130 euro in contanti e materiale per il confezionamento della droga. Quanto bastava per far condannare l'uomo che ha comunque ottenuto una pena contenuta rispetto alle richieste iniziali.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento