menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Concerti saltati nella Notte d'Arte, De Stasio: "La città sta implodendo senza una guida"

"A Piazza del Gesù e in altri luoghi non è stato possibile suonare poiché la polizia municipale non ha avuto riscontri positivi su alcuni permessi", denuncia il consigliere De Stasio

"Ho ospitato alcuni artisti stasera, li ho fatti suonare nel mio locale (Bar 7Bello). Poi ho chiuso per protesta alle 22. Era una notte dedicata, dai Quartieri Spagnoli fino a Spaccanapoli, all’inclusione, agli ultimi, ai milioni di bambini dell’Africa, che aspettavano un sostegno concreto. A Piazza del Gesù e in altri luoghi non è stato possibile suonare poiché la polizia municipale non ha avuto riscontri positivi su alcuni permessi. Non so cosa sia successo, non capisco più questa città, è come se improvvisamente stesse implodendo senza più una guida o un riferimento. Questa notte lascia un segno, anzi una ferita sul cuore più bello dei napoletani", è il post amaro di Pino De Stasio, consigliere della II Municipalità.

Permessi

Il primo a denunciare sui social quanto stesse accadendo è stato il direttore artistico dell'evento, Gianfranco Gallo, che ha evidenziato il suo sconcerto e parlato di mancanza di permessi per i concerti nella "Notte d'Arte".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Vitamina E, Covid e sesso. Cosa sapere

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento