Comunione negata a bimbo autistico: la famiglia contro il parroco

"Il parroco ha deciso che mio figlio non fosse in grado di capire l’importanza del sacramento", denunciano i genitori. Sulla vicenda interviene anche "La battaglia di Andrea"

"Massimo ha una disabilità grave, volevamo fargli fare la comunione presso la nostra parrocchia, insieme alla sorella. Il parroco ha messo le mani avanti dicendo che non erano attrezzati per integrare mio figlio a catechismo e non gli ha voluto far fare le comunione". E' la denuncia fatta dai genitori del piccolo Massimo, residente a Poggioreale, da Barbara D'Urso a "Pomeriggio Cinque".

"Abbiamo cercato io e mio marito, a nostre spese, di pagare un catechista per fargli seguire gli incontri, ma il parroco ha deciso che mio figlio non fosse in grado di capire l’importanza del sacramento", proseguono.

Sulla vicenda interviene "La Battaglia di Andrea", associazione fondata dai genitori del bimbo autistico di Afragola escluso dalla recita natalizia un anno fa. "Siamo stufi di vedere i nostri figli discriminati, prima la scuola a mio figlio, adesso addirittura la chiesa a questo bimbo. Abbiamo appreso questa storia dalla tv - concludono i genitori di Andrea - vogliamo conoscere questa famiglia per combattere con le unghie e con i denti insieme a loro e dargli giustizia. Intervenga il Vaticano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Sallusti ricorda Maradona: "Drogato, imbroglione, alcolista, sessista, evasore, comunista"

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Revenge porn, arrestato un 43enne. Diffusi sui social video intimi con la moglie

  • Vietato uscire a Natale e a Capodanno fuori dal comune: "Non sarò possibile raggiungere i nonni"

Torna su
NapoliToday è in caricamento