Cronaca

In casa in 38 per una comunione con buffet e banda musicale: arrivano i carabinieri

Il 32enne era impossibilitato ad uscire perchè sottoposto agli arresti domiciliari

Impossibilitato ad uscire, questa volta non per covid ma per gli arresti domiciliari a cui era sottoposto, un 32enne di Licola ha deciso di organizzare in casa una festa per celebrare la comunione del figlio.

Ad allietare i 38 ospiti, 10 dei quali minorenni, un buffet e l'entourage di un noto cantante neomelodico. I carabinieri della stazione di Licola e Monteruscello e quelli della sezione radiomobile di Pozzuoli sono intervenuti e hanno sanzionato i 28 adulti e segnalato il detenuto al tribunale di sorveglianza per richiedere l’aggravamento della misura applicata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In casa in 38 per una comunione con buffet e banda musicale: arrivano i carabinieri

NapoliToday è in caricamento