Cronaca

Compra una pistola per minacciare la moglie: scoperto

Aveva già due pistole e un fucile ma il padre gliel'aveva nascosti. Le minacce andavano avanti da due anni

Nonostante fossero passati due anni, non si era ancora rassegnato alla separazione dalla moglie e aveva deciso di spaventarla o forse qualcosa di peggio. Per questo motivo è stato arrestato un 35enne di Piscinola con l'accusa di maltrattamenti in famiglia, minacce, lesioni e porto abusivo d'arma da fuoco. L'uomo è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Marianella dopo aver acquistato una pistola e aver minacciato la ex. Ad ordinarne l'arresto è stato il Gip del tribunale di Napoli. La vittima era andata a prendere i bambini al catechismo quando il 35enne si è presentato all'uscita e l'ha minacciata puntandole la pistola.

Dopo questo episodio, lo scorso 8 novembre la vittima ha deciso di denunciarlo. La pistola con la quale aveva minacciato la donna era stata acquistata mezz'ora prima in un'armeria. L'uomo aveva anche altre due pistole e un fucile, tutte detenute regolarmente con il porto d'armi a uso sportivo. Il padre però, vedendo che la situazione era tesa, le aveva nascoste in una cassaforte nascondendone la chiave. Il 35enne non si era scoraggiato e ne aveva acquistata una nuova. Non si trattava del primo episodio di minaccia subito dalla donna tanto da convincere la settima sezione della procura di Napoli a richiedere l'arresto dell'ex.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Compra una pistola per minacciare la moglie: scoperto

NapoliToday è in caricamento