rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Cronaca

Insulti a Tiziana Cantone, la proposta: "Ora una legge per impedire queste violenze"

Il consigliere del Verdi alla Regione Francesco Borrelli sottolinea un'escalation della violenza verbale sui social contro la 31enne che martedì sera si è tolta la vita

Ancora insulti, sul web, per Tiziana Cantone, la 31enne che si è tolta la vita martedì sera a Mugnano proprio in seguito alle conseguenze patite della diffusione virale di alcuni suoi filmati espliciti. È Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi ieri presente alle esequie della ragazza, a sottolineare quanto sta accadendo.

“C’è una donna, che si definisce madre di famiglia – spiega Borrelli – che ha ricoperto d’insulti Tiziana arrivando anche a dire che non meritava i funerali in Chiesa”. “Addirittura – prosegue – per un’altra utente Tiziana non avrebbe neanche il diritto al riposo eterno nel cimitero".

Siamo di fronte, ha sottolineato il consigliere, ad "un’escalation di violenza verbale e di cattiveria che dovrebbe far riflettere seriamente, e far pensare alla possibilità di scrivere leggi che possano impedire altri episodi del genere". "Chiederò al presidente De Luca – conclude l'esponente degli ambientalisti – di far costituire la Regione parte civile nel processo che si terrà contro chi i magistrati riterranno responsabili, in qualche modo, della morte di Tiziana”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insulti a Tiziana Cantone, la proposta: "Ora una legge per impedire queste violenze"

NapoliToday è in caricamento