Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca

Ha avuto il Covid, ma non ha un tampone positivo: niente Green pass e vacanze a rischio nonostante il vaccino

Il caso di una donna napoletana denunciato dal marito

"Mia moglie nello scorso mese di marzo si era sottoposta ad un test sierologico dal quale era emerso che aveva maturato un alto numero di anticorpi Covid, essendo entrata in contatto con il virus nelle settimane precedenti. Completamente asintomatica non si era sottoposta a tampone, non credendo che quella flebile tosse che l'aveva accompagnata per qualche giorno potesse essere una spia della presenza nel proprio corpo del Covid. Le è poi stato inoculato il vaccino nel mese di giugno. Quando è stata convocata per la seconda dose, presso la sede Asl del corso Vittorio Emanuele, ha presentato il test sierologico, ripetuto pochi giorni prima, che la esentava dal richiamo. Ora mia moglie avrebbe diritto al Green pass, ma la procedura sulla piattaforma non prevede tale rilascio senza un tampone positivo", denuncia a NapoliToday Flavio Roberto.

Vacanze rovinate

"Abbiamo provato a ricontattare l'Asl Na 1, ma non abbiamo ricevuto risposta. Siamo in difficoltà, il Green pass oltre che un diritto maturato nel caso di mia moglie, è una necessità, visto che il 20 agosto abbiamo in programma un viaggio in Grecia, già rimandato lo scorso anno causa Covid, che l'agenzia non ci rimborserà", conclude il professionista.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ha avuto il Covid, ma non ha un tampone positivo: niente Green pass e vacanze a rischio nonostante il vaccino

NapoliToday è in caricamento